Immagine
 ufficiostampa.isd@gmail.com - segreteria.isocialdemocratici@gmail.com... di Ufficio Stampa
 
"
Un ideale ci deve esser caro soltanto perché è vero, e non perché è nostro.

BELINSKIJ
"
 
\\ Home Page : Storico : Ufficio Stampa (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, disposti in ordine cronologico.
 
 

Piena e sincera solidarietà ai giornalisti de “La Gazzetta del Mezzogiorno” viene espressa dal Segretario Nazionale del PSDI, Mimmo Magistro.

“In un momento di grande disorientamento e di schieramento della quasi totalità della stampa italiana - afferma Magistro – dal 1973 iscritto all’Ordine dei Giornalisti - è fondamentale la funzione nel Sud ed in particolare in Puglia ed in Basilicata de “ La Gazzetta del Mezzogiorno”con il suo equilibrio, frutto della grande professionalità e competenza dei suoi giornalisti e dei suoi direttori. Non solo non va ridimensionata nelle pagine, nelle edizioni e nella diffusione, ma va sostenuta e potenziata perché la sua voce forte e libera possa continuare ad essere ascoltata dalle nostre genti.”

 “Rivolgo un appello – conclude Magistro - alle istituzioni ed all’imprenditoria locale perché trovino gli strumenti – anche finanziari – per affiancare, se necessario, l’attuale proprietà”.

 
di Ufficio Stampa (del 05/10/2009 alle 17:41:17, in Ufficio Stampa, linkato 500 volte)
Il Segretario Nazionele del PSDI, Mimmo Magistro, ha inviato un messaggio di congratulazioni al Segretario del Movimento Socialista Panellenico. Nella nota Magistro afferma:" A nome mio personale e dei socialdemocratici italiani, Ti esprimo sinceri auguri per la brillante affermazione elettorale".
 
di Ufficio Stampa (del 02/10/2009 alle 17:05:32, in Ufficio Stampa, linkato 512 volte)

Ai componenti la Segreteria Nazionale

Ai componenti il Comitato Esecutivo Nazionale del PSDI

LORO SEDI

Roma, lì 02.10.2009

Ai sensi dell’Art.11 – comma 3 dello Statuto – è convocata per mercoledì 21 ottobre 2009 – alle ore 13.00 – in Roma – presso la sede del Partito – sita alla Piazza del Popolo, 18 – la Segreteria Nazionale allargata ai responsabili dei Dipartimenti per l’esame della situazione politica ed organizzativa e conseguenti provvedimenti.

Conto sulla Vostra presenza.

Cordiali saluti.

IL SEGRETARIO NAZIONALE

Mimmo Magistro

 
di Ufficio Stampa (del 02/10/2009 alle 16:55:07, in Ufficio Stampa, linkato 521 volte)
CONDIVISIBILI LE SUE PREOCCUPAZIONI PER IL SUD E SULL’INCIVILE CONFRONTO POLITICO

“I socialdemocratici apprezzano e condividono le riflessioni del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano in visita a Matera, sia sulla questione meridionale sia sull’inciviltà del dibattito politico.”

Lo dichiara il Segretario Nazionale del PSDI, Mimmo Magistro, che aggiunge come “sino alla fine degli anni ’80, ci sia sempre stato un rispetto vero tra maggioranza ed opposizione e all’interno dei partiti che riverberava anche all’esterno.” Per Magistro “le nuove leggi elettorali che hanno cancellato il voto di preferenza e la riforma degli Enti Locali con lo strapotere ai sindaci, che avrebbero dovuto garantire stabilità e governabilità, hanno cancellato il diritto-dovere dei cittadini di scegliere i propri rappresentanti e, questi ultimi, di poter partecipare e di poter controllare le scelte.”

“Ha ragione Napolitano – conclude Magistro – quando ha nostalgia per la vecchia politica, ove era forte la contrapposizione ideologica, ma altrettanto lo era il rispetto tra gli avversari e, gli accordi scritti o verbali, erano sempre rispettati. Allora la stretta di mano era un valore. Oggi che delusione con i tanti ‘qua- qua - ra –qua’ e venditori di fumo ”

 
di Ufficio Stampa (del 02/10/2009 alle 14:08:28, in Ufficio Stampa, linkato 499 volte)

Ho letto con molta attenzione l'intervista ad Amato e mi permetto,con molta modestia da peones,di dissentire in parte le valutazioni dell'intervistato.Secondo quanto avvenuto nei decenni trascorsi la crisi non è da addebitare all'ideologia socialista ma agli uomini che si sono avvicendati al vertice del potere.Infatti l'ideologia socialista prevedeva una attenzione particolare per i problemi etici e sociali e non certamente l'accaparramento di posti di potere,l'opportunismo egoistico e qualunquistico e la progressiva o totale assenza dalle piazze e dai lavoratori.Si è voluto scopiazzare quanto sventolato dalla dx e volerlo fare passare per liberalsocialdemocrazia.Credo che l'analisi di Amato debba suscitare una profonda autocritica nei responsabili del devastante degrado ideologico dei soliti noti,che continuano a perseverare i loro "sporchi interessi" fregandosene altamente delle necessità e dei gravi problemi che angustiano la gente comune.E' fatto obbligo a tutti coloro che ancora credono in una rivalutazione ideologica dei principi etici socialiberaldemocratici di abbandonare gli interessi personali e i privilegi e ritornare in mezzo alla gente per ascoltare e valutare attentamente quali sono i provvedimenti urgenti e provvedere,nei limiti delle possibilità,di dare risposte esaustive e realizzare quanto finora promesso e mai affrontato con serietà. E' facile parlare di crisi del socialismo per chi ha perseguito responsabilmente e coscientemente un cammino opportunistico alla ricerca del consolidamento del proprio personale potere.Se l'area socialista nn sarà in grado di ripristinare la propria trasparenza e credibilità in ambito nazionale non potrà in alcun modo partecipare alla ricostruzione e applicazione della propria onesta e convinta ideologia sociale in ambito Europea. L'ideale socialista nn può e non deve essere abbandonato come un rifiuto tossico ma deve riprendere a ri parlare al cuore e alle menti di quei ceti che fanno fatica ad arrivare alla fine del mese e spesso a sopravvivere.Questa secondo il mio modestissimo parere è la strada da ripercorrere con trasparenza ed umiltà.

 CIRO TINE'

 
di Ufficio Stampa (del 02/10/2009 alle 12:09:28, in Ufficio Stampa, linkato 506 volte)

Clicca qui per leggere gli articoli apparsi nei giorni scorsi sul "Corriere della Sera":
- articolo 1
- articolo 2 (1a parte)
- articolo 2 (2a parte)

 
di Ufficio Stampa (del 02/10/2009 alle 12:01:29, in Ufficio Stampa, linkato 481 volte)
Si informa che le sedi dei Comitati, Regionale e Provinciale della Puglia e cittadino  di Bari, sono stati trasferiti -  alla Via Municipio 24/C – 70129  - Bari - Ceglie del Campo – telefax 080.5650953 oppure 080/5610038 – e mail – psdipuglia@libero.it.
 
di Ufficio Stampa (del 02/10/2009 alle 10:04:45, in Ufficio Stampa, linkato 499 volte)

Ai componenti il Direttivo Regionale

LORO SEDI

Bari, lì 30.09.2009

OGGETTO: convocazione Direttivo Regionale.

Cari compagni, il Direttivo Regionale, è convocato per lunedì 12 ottobre p.v. – alle ore 18.00 – presso l’Ars Club – Bari – Ceglie del Campo – Via Municipio, 24/C – per discutere sul seguente o.d.g. :

1) situazione politica;

2) organizzazione e tesseramento. Modalità e provvedimenti;

3) elezioni regionali ed amministrative 2010;

4) varie ed eventuali.

In attesa di incontrarVi, invio cordiali saluti.

 IL SEGRETARIO REGIONALE

Dott. Raffaele Pollice

 
di Corrado Didonna (del 25/09/2009 alle 07:49:31, in Ufficio Stampa, linkato 916 volte)
Come di consueto ogni anno in occasione del 04 novembre, si tiene la cerimonia di commemorazione dei caduti nei conflitti bellici del 1915-18 e del 1940-45 e contestualmente si festeggiano le Forze Armate della nostra Nazione. La cerimonia oltre che svolgersi a Roma, viene replicata anche nelle sedi regionali dei presidi militari , per rendere partecipe la cittadinanza e farli sentire più vicini alla vita militare. Anche in Calabria , la Festa delle Forze Armate viene commemorata , però con qualche giorno di ritardo rispetto al previsto e più precisamente il 09 novembre , ma l'anomalia più evidente è che la medesima viene svolta nella città di Reggio Calabria e per il secondo anno consecutivo. Potevamo sospettare che lo scorso anno il comune di Catanzaro non fosse attrezzato ad ospitare l'evento, ma ora gli eventi fanno sorgere un indubbio sospetto: non è che a Roma , il Ministero della Difesa considera presidio militare la città in riva allo stretto in virtù della comune appartenenza politica tra il Ministro La Russa e il sindaco Scopelliti. La città di Catanzaro è sede di prestigiosi enti militari tra cui il presidio militare del Comando Militare Esercito ''Calabria' , la Legione Carabinieri ''Calabria', il Comando Regionale GdF 'Calabria' ed è ancora sede dell'edificio che ha ospitato per 158 anni l'Ospedale Militare, mentre nel capoluogo reggino non vi è più neppure l'ombra della storica Biblioteca militare della caserma Mezzacapo. Come mai allora la festa del 04 novembre si celebra nella sede militarmente sconosciuta di Reggio Calabria e Catanzaro viene puntualmente snobbata? D'altronde , celebrare un evento simile a Catanzaro potrebbe essere un ottimo viatico per rilanciare il Capoluogo di regione , oltre che un occasione di economizzazione delle risorse finanziarie; non dovendo così spostare contingenti dalla città dei tre colli a quella dello stretto. I politici catanzaresi si sono mai fatti questa domanda o preferiscono invece nascondere la testa sotto la sabbia come gli struzzi, così come è accaduto per tutte le spoliazioni che Catanzaro ha subito ed ancora sta subendo? A tutte queste domande pretendiamo delle esaurienti risposte, magari interrogando fin da subito il ministro La Russa sul fatto in questione, altrimenti sarà per tutti i catanzaresi l'ennesimo schiaffo ricevuto a conferma che a Roma qualcuno spinge affinché il capoluogo regionale possa prendere la via di sola andata per Reggio Calabria: che tristezza! PSDI CATANZARO
 
Il Partito Socialista Democratico Italiano prende risolutamente le distanze da quanto affermato dal signor Tomassini Alberto in riferimento a dichiarazioni rilasciate "meramente a titolo personale" durante gli Stati Generali dell'Unione di Centro a Chianciano Terme (SI). E' pertanto da ritenersi priva di ogni fondamento, sia politico che giuridico, la presunta volontà del Partito Socialdemocratico, rappresentato statutariamente in via esclusiva dal Segretario nazionale Mimmo Magistro, di confluire nel soggetto centrista fondato e guidato dall'On. Pier Ferdinando Casini.
La Direzione Nazionale del PSDI, riunitasi in Roma appena l'11 settembre scorso, ha invece unanimemente rimarcato la volontà di proseguire nella formazione di una grande area politica socialista, riformista, laica e libertaria, che si ponga al fianco dei cittadini, degli studenti e dei lavoratori, in decisa contrapposizione all'attuale sistema politico liberticida, assoggettato ai grandi partiti-contenitore privi di idee e di identità.
Il Signor Tomassini pertanto, nella sua duplice qualità di iscritto nonché di presidente nazionale del PSDI, non avendo mai ricevuto alcuno specifico mandato a rappresentare presso terzi presunte istanze di scioglimento del Partito Socialdemocratico, sarà invitato ad esporre e giustificare la sua condotta alla presenza degli organi politici e giuridici competenti.
La Direzione Nazionale - su proposta del Segretario Magistro - ha inoltre provveduto a ratificare la nomina del dott. Luciano Calì a portavoce nazionale del PSDI.
 
Ci sono 13 persone collegate

< dicembre 2018 >
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
           

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARCHIVIO STORICO (1)
Articoli Magistro (38)
Curiosità (2)
Eventi (28)
Lettere Aperte (88)
politica (29)
Ufficio Stampa (506)
Verso il XXVIII Congresso Nazionale del PSDI (8)
W il Blog (1)

Catalogati per mese:
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018

Gli interventi più cliccati


Titolo
Archivio (12)
Rassegna Stampa (28)

Le fotografie più cliccate

Titolo
Il disegno di Legge sul Federalismo, cosa ne pensi?

 Buono
 Passabile
 Indecente

Titolo
Collabora con NOI
Registrati subito al nostro blog e potrai scrivere articoli, pubblicare foto e demo mp3...
Clicca qui

Login (Area Riservata)
Ingresso dedicato a tutti gli Autori del blog...
Clicca qui

Contattaci
Invia pure un messaggio al seguente indirizzo e-mail
PSDI (Direzione Nazionale)




19/12/2018 @ 08:04:39
script eseguito in 62 ms