Immagine
 ufficiostampa.isd@gmail.com - segreteria.isocialdemocratici@gmail.com... di Ufficio Stampa
 
"
Un ideale ci deve esser caro soltanto perché è vero, e non perché è nostro.

BELINSKIJ
"
 
\\ Home Page : Storico : Ufficio Stampa (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, disposti in ordine cronologico.
 
 
di Ufficio Stampa (del 01/09/2010 alle 12:56:07, in Ufficio Stampa, linkato 533 volte)

LOGGIA. Parla il segretario socialdemocratico Robles contro la Giunta: «Verde, cemento e Spa: tutto da rivedere»

Alle ultime elezioni ha corso con il sindaco Adriano Paroli e, in vista del congresso nazionale di ottobre, per il Psdi è tempo di bilanci. Il partito del sol nascente ha delineato le falle dell'amministrazione cittadina, senza esclusione di colpi. «Pur rimanendo fedeli al sindaco è nostro dovere segnalare alcune incongruenze», sottolinea il segretario provinciale Vito Robles, puntando il dito soprattutto sull'inquinamento che chiude Brescia in una morsa: «Si spera che la Giunta abbia in cantiere provvedimenti seri perché la situazione è al limite; anche il verde è un punto dolente e mi sembra che questa amministrazione continui a cementificare», accusa. Gli esponenti bresciani del partito di Saragat, in particolare, sono contrari al piano edilizio di via Sostegno: «A Brescia ci sono già oltre 6 mila appartamenti invenduti. Cosa facciamo in nome degli oneri di urbanizzazione? Continuiamo a costruire?». Sul tema, l'attacco va anche a Brixia Sviluppo: «Società privata a capitale pubblico, sottratta ad ogni controllo». DA ROBLES pollice verso anche sul futuro del Mercato dei grani, che vede l'amministrazione comunale indecisa sulla vendita o la locazione: «Che seguano la stessa linea dell'Oviesse e siano coerenti: lo mettano a reddito così da far entrare denaro nelle casse comunali». Qualche perplessità sulla pensilina di Largo Formentone, anche se quella, «più che altro, è questione di gusti». «Più di tutto ci offende la questione dei doppi e tripli incarichi dei nostri politici: abbiano il coraggio di scegliere», tuona Robles. Le stoccate non mancano nemmeno per il governo centrale. I temi sono molteplici, con il comun denominatore di «un'Italia alla deriva». Tra le principali denunce del Psdi, la crisi che ha colpito le famiglie e la manovra del Governo: «Ancora una volta colpisce i più deboli, senza contare che si fa poco e niente contro l'evasione fiscale (solo a Brescia si stimano 600 milioni di euro elusi), un debito pubblico altissimo dovuto anche ai numerosi privilegi e sprechi dei politici, e un susseguirsi imbarazzante di scandali». Vecchia storia, così come gli stipendi italiani tra i più bassi in Europa, i costi di benzina e gas tra i più alti, gli enti inutili. «Siamo in mano a una classe politica che ha distrutto il tessuto sociale del Paese - dichiara Robles -. Ormai la maggioranza è in mano alla Lega, che conquista voti giocando sul deficit culturale della classe operaia e sulle paure della gente. Ma un leader ha delle responsabilità: Bossi non può mandare la gente a quel paese col dito medio. Se questo è l'esempio di educazione che danno i governanti chissà che italiani avremo». L'ultimo affondo è sulla questione Fiat di Melfi: «Siamo solidali con gli operai. Non è accettabile che il presidente di Confindustria Marcegaglia sia a favore del comportamento dell'azienda».

29/08/2010

di Michela Bono

pubblicato su "Bresciaoggi"

 
di Ufficio Stampa (del 03/08/2010 alle 18:23:51, in Ufficio Stampa, linkato 770 volte)
 
di Ufficio Stampa (del 29/07/2010 alle 12:35:35, in Ufficio Stampa, linkato 670 volte)

Ai compagni della Direzione Nazionale, Collegio Nazionale dei Probiviri, Collegio Nazionale dei Revisori dei Conti, del Comitato Etico, del Consiglio Nazionale, Segretari Regionali e Provinciali e Consiglieri Comunali.

Cari compagni,

Vi allego la mia proposta di documento programmatico per il XXVIII Congresso Nazionale. E’ il modesto ma spero condiviso programma per i prossimi tre anni che dovrà essere arricchito con le schede tematiche, con il dibattito che si dovrà aprire nei territori ed aggiornato, modificato ed attualizzato dall’evolversi del confronto delle posizioni politiche in atto. E’ affidato alla Vostra riflessione ed eventuale adesione nel rispetto dello Statuto e delle Norme Congressuali.

Un caro abbraccio.

Mimmo Magistro

 
di Ufficio Stampa (del 29/07/2010 alle 12:34:56, in Ufficio Stampa, linkato 750 volte)

“Qualunque cosa tu possa fare, o sognare di fare, incominciala. L'audacia ha in sé genio, potere e magia. Incomincia adesso.” (Johann Wolfgang von Goethe)

RIFORMISMO PER IL XXI SECOLO

Di audacia Giuseppe Saragat deve averne avuta tanta nel creare in Italia la socialdemocrazia e nel dar vita al Partito dei Socialdemocratici Italiani.

A distanza di 63 anni il PSDI si pone, ancora una volta, come soggetto politico continuatore di quella tradizione riformista che ha vinto sul piano della storia ma che, forse, non è mai stato guidato da uomini forti e capaci come le sue idee.

Il PSDI, non volge lo sguardo al passato ma guarda al futuro, perché il passato è già stato giudicato dalla storia nonostante ci siano, anche all’interno del mondo socialista coloro i quali negano, come abbiamo sentito dire nel recente Congresso Socialista, che la scissione di Palazzo Barberini sia stato un atto di lungimiranza di Saragat, un’ ancora che ha salvato la democrazia italiana.

Il nostro futuro é nelle nostre idee, nei giovani, nell’università, nella scuola, nel mondo del lavoro - tra quanti producono – senza distinzione tra operai, imprenditori, artigiani e commercianti.

Un Partito, il PSDI, che viene dalla sinistra riformista e guarda verso tutti coloro i quali vogliono trasformare la società italiana, renderla più giusta, più coerente con la vocazione del territorio ed hanno la voglia di vincere le battaglie dello sviluppo.

Il Paese vive uno dei momenti più drammatici della storia recente. La maggioranza di centrodestra sembra sfaldarsi quotidianamente per la ferocia delle contrapposizioni tra gruppi di potere.

La sinistra tarda a mettere insieme le migliori capacità ed offre spazi ad ambizioni personali di dirigenti della sinistra radicale che non hanno mai abiurato al loro sogno comunista.

Il terzo polo, che pure aveva ottenuto la nostra leale attenzione, mostra di essere un contenitore senza alcuna anima nel quale culture e storie nelle forze politiche minori, evaporano.

Il Partito, con il XXVIII Congresso, intende proseguire nel percorso avviato a Bellaria tre anni fa sulla via della riforma in senso federale, offrendo al territorio il diritto- dovere di fare le scelte più aderenti alle proprie esigenze all’interno di alleanze con le forze storicamente a noi vicine: socialisti, radicali, liberali, cattolici e, nei territori, autonomisti e liste civiche.

Il ritorno negli enti locali deve essere l’obiettivo prioritario per i prossimi due anni.

Le politiche per il Sud, e le altre aree cosiddette svantaggiate, devono vedere il PSDI in prima linea con proposte che mettano insieme unità nazionale e rispetto delle identità perché solo un Paese politicamente forte, moralmente sano, può garantire uguaglianze nei servizi sociali e nelle opportunità di lavoro, al Sud come al Nord.

Il Sud non è un problema ma una risorsa per l’Italia e come tale va affrontata l’esigenza di annullare il divario nord- sud, soprattutto dotando il Mezzogiorno di infrastrutture, per il nuovo centrale ruolo nel Mediterraneo.

Il Paese ha bisogno di recuperare l’etica ed il senso della collettività. Occorre eliminare le sacche dei tanti privilegi per deputati, amministratori e , finanche, sindacalisti. Occorre tallonare, invece, il Governo perché prenda sostanza il piano dell’occupazione del Ministero del Lavoro.

Nel dibattito sulla libertà di stampa dobbiamo richiamare l’esigenza di uno strumento equilibrato che contemperi la doppia esigenza di difendere la dignità umana dalla verità televisiva, mediatica e quella, altrettanto strategica ,di non nascondere nulla ai cittadini..

Dobbiamo sposare sviluppo con tutela dell’ambiente. Occorre accostarsi al nucleare con l’attenzione per i rischi sulle future generazioni e la speranza che il progresso possa garantire centrali nucleari sicure.

Non dobbiamo avere timore di aggiornare la nostra Costituzione, soprattutto nella seconda parte. Un ripensamento sull’art. 49 è indispensabile perché Calamandrei e Saragat già nel 1947 avevano denunciato il rischio della scarsa agibilità e democrazia interna ai partiti. 

Il Partito, con il sacrificio di pochi, con errori e lacune, ha resistito ai briganti della politica, a chi voleva acquistare il PSDI con le 30 monete ed ha chi ha pensato che le insolenze potessero trovare spazio rispetto ad una politica silenziosa, ma politica con la P maiuscola, senza intrighi e primi della classe.

Oggi presentiamo un partito aperto alla discussione, al diritto-dovere del territorio di scegliere il proprio futuro ma con l’esigenza contestuale di coordinare la crescita, controllare il rispetto delle regole perché non si formino in periferia baronie di infausta memoria.

La struttura nazionale deve adeguarsi e ristrutturarsi rispetto alle mutate responsabilità in maniera più snella, meno burocratica, utilizzando anche strumenti innovativi per far circolare le proposte ed acquisire i pareri, riducendo all’indispensabile le incompatibilità tra ruoli nazionali e locali. Dobbiamo aspirare ad un Partito più presente nel dibattito politico, con più voci. Il silenzio della stampa nazionale va risarcita da una presenza puntuale e quotidiana sulla stampa locale, nelle nuove forme di comunicazione, più veloci e meno costose.

Dobbiamo aprire le nostre menti al nuovo, offrire le nostre passioni alle nostre idee, smuovere l’apatia, sognare e far sognare. La storia ci ha insegnato che in politica non ti regalano nulla. Cerchiamo di conquistare nuovi spazi per il futuro dei nostri figli.

 

Mimmo Magistro

«Ciò che non si comprende non lo si possiede.»(Johann Wolfgang von Goethe)

 
di Ufficio Stampa (del 29/07/2010 alle 10:50:39, in Ufficio Stampa, linkato 828 volte)

Ai componenti il Collegio Nazionale dei Revisori dei Conti

LORO SEDI

Manfredonia, lì 27.07.2010

Sabato 11 settembre 2010 – alle ore 11.30 – prima della riunione di Direzione Nazionale - riuniremo il Collegio Nazionale dei Revisori dei Conti per esaminare il conto consuntivo 2009 ed il preventivo 2010.

Cordiali saluti.

Il Presidente del Collegio Nazionale dei Revisori dei Conti

Dott. Giovanni Caratù

 

 
di Ufficio Stampa (del 20/07/2010 alle 18:23:02, in Ufficio Stampa, linkato 749 volte)

Roma, lì 20.07.2010

Ai componenti la Direzione Nazionale - Ai componenti il Comitato Etico - Ai componenti il Collegio Nazionale dei Probiviri - Ai componenti il Collegio Nazionale dei Revisori dei Conti

LORO SEDI

Oggetto : convocazione riunione della Direzione Nazionale PSDI.

Cari compagni, verificata la Vostra disponibilità ed attesa l’esigenza di garantire una presenza numerosa e qualificata, la Direzione Nazionale è convocata per venerdì 10 settembre 2010 - alle ore 23.00 - in prima convocazione e per sabato 11 settembre 2010 - alle ore 12.00 - in seconda convocazionein Bari – per discutere sul seguente ordine del giorno:

1) approvazione verbale della seduta precedente;

2) relazione del Segretario Politico;

3) relazione del Responsabile Organizzativo sull’esito del tesseramento. Determinazioni;

4) presa d’atto delle dimissioni e rielezione della Commissione Nazionale di Garanzia per il Congresso;

5) eventuali, ulteriori adempimenti congressuali;

6) approvazione conto consuntivo 2009 e bilancio di previsione 2010;

7) varie ed eventuali.

 Al fine di consentire ai compagni di programmare il ritorno nelle proprie sedi, i lavori formali della Direzione si concluderanno, salvo diverse esigenze, per le ore 16.00 circa. Successivamente i compagni che dovessero fermarsi a Bari per pernottare, potranno visitare le possibili location individuate per il Congresso Nazionale (Bari-Trani-Fasano/Ostuni) e le zone limitrofe (Trulli di Alberobello e/o Castel del Monte). Per i compagni che dovessero arrivare in aereo o in treno è previsto l’accoglimento ed il trasferimento alla sede della riunione da parte dei compagni di Bari. A fine agosto, Vi saranno inviate ulteriori notizie logistiche.

Con l’occasione, infine, Vi sollecito sia il tesseramento (che ai fini congressuali scadrà il 31/07/2010), sia la comunicazione, entro tale data, dei consiglieri comunali aderenti formalmente al PSDI. In attesa di incontrarVi, invio cordiali saluti.

IL SEGRETARIO NAZIONALE

f.to Mimmo Magistro

 
di Ufficio Stampa (del 15/07/2010 alle 18:06:21, in Ufficio Stampa, linkato 912 volte)

Ai componenti il Direttivo Regionale

LORO SEDI

Bari, lì 15.07.2010

OGGETTO: convocazione Direttivo Regionale.

Cari compagni, il Direttivo Regionale, è convocato per martedì 20 luglio p.v. – alle ore 18.00 – presso la Sede regionale del PSDI - Ars Club – Bari – Ceglie del Campo – Via Municipio, 24/C – per discutere sul seguente o.d.g. :

1) relazione del Segretario Regionale;

2) Congresso Regionale: adempimenti e nomina Commissione Regionale di Garanzia per il Congresso;

3) varie ed eventuali.

In attesa di incontrarVi, invio cordiali saluti.

IL SEGRETARIO REGIONALE - Raffaele Pollice

 

Intervenendo a Perugia al Congresso Nazionale del Partito Socialista, Mimmo Magistro, Segretario Nazionale del PSDI ha dichiarato di “condividere l’analisi politica di Riccardo Nencini”.

Per Magistro: “la sua relazione è la lucida fotografia degli ultimi 20 anni della politica in Italia e le proposte meritano un approfondimento”.

Magistro ha aggiunto che l’idea di dar vita ad un patto federale tra forze laiche e socialiste, radicali e democratici troverà spazio nel dibattito che a breve vedrà impegnati i socialdemocratici nel proprio congresso di ottobre.
Magistro ha comunque voluto difendere la scelta di Saragat di allearsi con De Gasperi nelle elezioni del 1948, che lo stesso Nenni, anni dopo, riconobbe strategica per la democrazia italiana perché scongiurò la vittoria della sinistra massimalista, e quindi, il rischio di finire sotto l’influenza sovietica come Albania, Jugoslavia e Romania.

Perugia, 10/07/2010

 
di Ufficio Stampa (del 08/07/2010 alle 16:44:08, in Ufficio Stampa, linkato 651 volte)

Il PSDI, da venerdì 9/7 sarà a Perugia per partecipare ai lavori del Congresso Nazionale dei Socialisti Italiani.

Il Segretario, Mimmo Magistro, guiderà una delegazione composta anche dai componenti Scavone e Del Prete. Su invito dell’On. Nencini, porterà il suo saluto nella mattinata di sabato.

 
di Ufficio Stampa (del 01/07/2010 alle 13:02:00, in Ufficio Stampa, linkato 810 volte)

E’ convocato in Palermo, il coordinamento regionale PSDI, per domenica 4 Luglio 2010 - presso l’Hotel President, in via Francesco Crispi 230 -  alle ore 10,30, con il seguente o.d.g.:

  • Situazione politica Regionale.
  • Elezione di 2 vice segretari.
  • Assegnazine incarichi di lavoro 
  • Adempimenti Amministrativi,tesseramento. 
  • Relazione e dibattito. 
  • Varie ed eventuali.

 

Mario Entità –Segretario Regionale

 
Ci sono 66 persone collegate

< dicembre 2018 >
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
           

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARCHIVIO STORICO (1)
Articoli Magistro (38)
Curiosità (2)
Eventi (28)
Lettere Aperte (88)
politica (29)
Ufficio Stampa (506)
Verso il XXVIII Congresso Nazionale del PSDI (8)
W il Blog (1)

Catalogati per mese:
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018

Gli interventi più cliccati


Titolo
Archivio (12)
Rassegna Stampa (28)

Le fotografie più cliccate

Titolo
Il disegno di Legge sul Federalismo, cosa ne pensi?

 Buono
 Passabile
 Indecente

Titolo
Collabora con NOI
Registrati subito al nostro blog e potrai scrivere articoli, pubblicare foto e demo mp3...
Clicca qui

Login (Area Riservata)
Ingresso dedicato a tutti gli Autori del blog...
Clicca qui

Contattaci
Invia pure un messaggio al seguente indirizzo e-mail
PSDI (Direzione Nazionale)




19/12/2018 @ 08:47:56
script eseguito in 78 ms