Immagine
 ufficiostampa.isd@gmail.com - segreteria.isocialdemocratici@gmail.com... di Ufficio Stampa
 
"
Un ideale ci deve esser caro soltanto perché è vero, e non perché è nostro.

BELINSKIJ
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati all'interno del sito, disposti in ordine cronologico.
 
 
di Ufficio Stampa (del 29/04/2008 alle 13:33:16, in Articoli Magistro, linkato 959 volte)

Mercoledì 30 aprile il consiglio comunale di Loria, su mia iniziativa, ha votato all'unanimità l'odg in difesa dei diritti umani in Tibet e la richiesta di liberazione di Ingrid Betancourt. Perchè non venga soffocata dal silenzio e rimanga isolata prego tutti i compagni presenti nelle amministrazioni comunali, provinciali e regionali di rendersi partecipi alla sua divulgazione con proprie iniziative. La democrazia e la libertà vanno difese con la nostra attiva presenza.

Ciro Tinè

1 maggio 08

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 29/04/2008 alle 12:50:50, in Lettere Aperte, linkato 903 volte)

Le nostre previsioni si sono avverate in toto. La presenza di tutti i " cespugli " riformisti, in particolare il PSDI, respinti irresponsabilmente, avrebbero contribuito certamente ad un differente risultato.Adesso tra medico personale,avvocati personali,amministratori mediaset,veline in abbondanza,guitti montanari, comparse metropolitane,cosa ci toccherà ancora ? Come farà con il petrolio a $ 120, benzina a 1.412 e gasolio a 1363 euro, debito pubblico a 103,86 %, la marea di immondizie campane, malavita imperante ? Dovremmo dire basta alle facili promesse da qualsiasi pulpito vengano. Si sente la necessità di serietà !

Fraternamente

Ciro

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Rodolfo Mazzolini ha vinto l’elezione di ballottaggio a Sindaco del Comune di Sant’Elia ( VT ) con un ampio scarto di voti capeggiando una lista civica di centro-sinistra. I socialdemocratici della Tuscia e dell’intero Lazio salutano entusiasti il lusinghiero successo ottenuto a testimonianza di una capacità di rappresentatività complessiva e credibile anche da parte dei socialdemocratici quando riescono ad unire la continuità e la coerenza dei comportamenti politici dei propri esponenti con la sobrietà e la serietà dell’azione amministrativa nel pieno rispetto del principio del bene comune. Il Presidente Nazionale del Partito Alberto TOMASSINI rileva che l’elezione di Rodolfo Mazzolini è in piena continuità con l’azione politica ed amministrativa sviluppata dal padre “ Zeno “ Mazzolini, già Sindaco socialdemocratico di Castel Sant’Elia, protagonista nella provincia di Viterbo, sin dalla fondazione del partito nel 1947 da parte di Giuseppe Saragat, di una viva militanza fino agli ultimi giorni della sua vita. Il Presidente TOMASSINI, altresì, ricorda che alla sua presenza, circa due anni fa, l’amministrazione comunale dedicò alla memoria di tale illustre cittadino socialdemocratico la piazza più importante della cittadina ed oggi la comunità locale lo ha ricordato riportando un Mazzolini figlio al governo di Castel Sant’Elia. Tutti i socialdemocratici si sentono impegnati a sostenere ed emulare tale vicenda politico-amministrativa.
Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 28/04/2008 alle 10:38:47, in Lettere Aperte, linkato 954 volte)

Caro Mimmo, vorrei riscontrare il  tuo articolo  del 15 Aprile dicendoti che mi trovo perfettamente d'accordo con quanto hai dichiarato. Questa elezione è la dimostrazione pratica che questo sistema elettorale penalizza la democrazia togliendo al cittadino la possibilità di esprimere la sua volontà in piena coscienza e coerenza morale politica. La mancanza di lungimiranza e la sopravvalutazione delle proprie forze ha spinto alcuni partiti a rifiutare superbamente l'appoggio di realtà politiche minori ma comunque rappresentative di una fascia di popolo elettorale, che nel parlamento che si è formato, non trova alcuna voce che lo rappresenti.Spero che questa elezione sia l'inizio di una nuova storia per tutta la sinistra ed in particolare per il nostro partito, che sono sicuro troverà nuova linfa vitale da quanti come noi si sentono traditi da chi doveva difendere i principi democratici del nostro paese. Cordiali saluti

Rino Sfregola

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 18/04/2008 alle 12:45:25, in Ufficio Stampa, linkato 702 volte)

Ai componenti la Segreteria Nazionale del PSDI

Cari compagni,

la Segreteria Nazionale è convocata per le ore 12.00 di mercoledì 23 aprile p.v. – in Roma - presso la sede del Partito – sita alla Piazza del Popolo, 18 per l’esame del seguente O.d.g.:

1)Elezioni politiche ed amministrative. Determinazioni;

2)provvedimenti relativi al 5 per mille dell ’IRPEF;

3)tesseramento 2008;

4)varie ed eventuali.

In attesa di incontrarVi, invio cordiali saluti.

Roma, li 15.04.2008

f.to Mimmo Magistro

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 18/04/2008 alle 11:12:39, in Articoli Magistro, linkato 617 volte)

NO ! COSI’ NON VA

Le luci della ribalta si erano tragicamente spente per la sinistra rissosa ed inconcludente, per riaccendersi su 2 gravi fatti di cronaca, che alcune forze politiche, sempre le stesse, amplificano a dismisura addossando colpe ai soliti altri e non valutando la pressante presenza delle organizzazioni umanitarie ed ecclesiali che non permettono provvedimenti impopolari. Gli errori da addebitare ad ambedue gli schieramenti sono riposti nella mancanza di volontà politica, per non suscitare gli strali ultraumanitari della chiesa, di emanare una legge che ponesse paletti fermi per i flussi migratori e costanti controlli per le aree urbane occupata da fatiscenti agglomerati abitativi. Nessun cittadino raziocinante pensa a pulizie etniche, ma all’affermazione della legalità che non può essere demandata alle forze, spesso xenofobe, della destra, con precise norme d’ingaggio da parte delle organizzazioni industriali. Oggi recandomi a depositare rifiuti nei vari contenitori, perché nella città dove risiedo la raccolta è differenziata, ho notato un post-it , in bella mostra,di una signora rumena che chiedeva lavoro con accorata ambascia, che mi ha costretto a riflettere e valutare se non fosse più umano aiutarli nel loro paese, senza costringerli a questuare un onesto lavoro per sopravvivere. Le ferite inferte alle forze di sinistra, in particolare alle moderate, rappresentano un richiamo improcrastinabile al risveglio dei ruoli, abbandonati da troppo lungo tempo, di persistente presenza in mezzo alla gente per viverne le ansie, le preoccupazioni della precarietà, l’assenza della solidarietà e soprattutto l’indifferenza verso le istituzioni, in molti settori vitali per lo svolgimento della vita quotidiana. Sono trascorsi i tempi in cui il semplice nome di un leader coagulava i consensi verso il proprio partito. Il comune cittadino, per la crisi economico- energetica, fa fatica ad arrivare alla fine del mese. Ha protestato, ha implorato ma nessuno di coloro, cui aveva riposto le proprie speranze, si è dato la briga di rispondere adeguatamente. Cosa fare ? abbandoniamo il facile miraggio che tutto possa ritornare come prima e riprendiamo la nostra funzione di controllo nel tessuto connettivo sociale proponendo soluzioni adeguate ai problemi impellenti ed incalzanti dei cittadini. Dobbiamo iniziare a combattere l’asfissiante occupazione di territori delle organizzazioni criminali che trovano copertura nella connivenza con organismi istituzionali, abbattendo soprattutto quella omertosa della gente, e riportare la sicurezza dello Stato in tutte le sue forme. Secondo la mia modestissima opinione è inconcepibile la sottomissione di alcune forze politiche che, a parole difendono la legalità, hanno dato vita ad un governo dove condividono “ le stanze “ con elementi con problemi accertati e sanzionati con la giustizia.

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 16/04/2008 alle 17:59:52, in Ufficio Stampa, linkato 633 volte)
Importante risultato a Summa Vesuviana (NA) ove il compagno, Antonio Granato, è stato il primo degli eletti al Consiglio Comunale.
Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 16/04/2008 alle 12:12:40, in Ufficio Stampa, linkato 729 volte)

Grande successo del giovane compagno, Pietro Vetrano, primo degli eletti al Consiglio Comunale di Pulsano (TA), nella lista civica che comprendeva il PSDI. Pietro Vetrano è componente la Direzione Nazionale della Gioventù Socialdemocratica ed è figlio del nostro Segretario della Federazione di Taranto, Franco Vetrano.

 

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 15/04/2008 alle 17:04:32, in Ufficio Stampa, linkato 599 volte)

di Mimmo Magistro

Non è semplice leggere i dati elettorali. Di certo c’è solo che hanno vinto PdL, Lega e PdA. Gli altri hanno certamente perso. Anche se si comportano da passeggeri contenti d’essere sopravvissuti ad una tragedia aerea in cui muoiono tanti amici.

Ha perso il Partito Democratico che, non so quanto consapevolmente, ha regalato il Paese a Berlusconi con atteggiamenti schizofrenici. Ha tenuto insieme abortisti ed antiabortisti, cattolici e mangiapreti, giustizialisti e libertari. Ha fatto un accordo con Pannella, ma ha tenuto fuori socialisti e socialdemocratici. Veltroni, soprattutto, ha fatto una campagna elettorale sul cosiddetto voto utile che ha indotto gli elettori della Sinistra Arcobaleno a tradire il proprio partito per creare con il PD una presunta diga contro Berlusconi. Ha perso la Sinistra Arcobaleno perché si è caricata dei Verdi che nell’opinione pubblica sono i veri responsabili della vicenda legata all’emergenza rifiuti per il loro blocco ideologico su tutte le infrastrutture. Il fatto che abbia perso anche in Puglia ove Vendola non ha lesinato abbondanti fette di potere a tutti i suoi “compagni”, è emblematico. Il Partito Socialista che ha predicato bene (vedesi Costituente Socialista ) ma razzolato male (fallimento di tale Costituente), ha tentato solo di far cambiare vestito al vecchio gruppo dirigente, anziché cambiare il gruppo dirigente.

Non ha vinto l’Unione di Centro, ma ha solo salvato il vecchio gruppo parlamentare dell’UDC, rinunciando a creare un nuovo soggetto politico con l’apporto di forze laiche come PSDI, PRI e PLI a vantaggio di una Rosa Bianca, appassitasi in campagna elettorale, con il forfait dell’associazionismo cattolico.

Se Casini intende utilizzare i suoi voti per costituire realmente una terza forza, moderna e progressista, ha solo una strada: creare realmente e lealmente un nuovo soggetto politico che metta insieme coloro i quali, nei sessant’anni di storia dell’Italia democratica, hanno guardato unicamente all’interesse del Paese.

In caso contrario, tra cinque anni, è destinato a scomparire, perché sarà schiacciato dalla tenaglia di Berlusconi e Veltroni, sempre che un altro “tsunami” politico e fisico non li travolga prima.

Con l’Unione di Centro avevamo avviato e definito un’intesa che avrebbe visto la partecipazione di candidati socialdemocratici alla Camera ed al Senato con posizioni di grande dignità proposti dall’ on. Cesa. Quest’ultimo, solo 48 prima della presentazione delle liste ha cancellato quell’impegno. Noi non gioiamo per quel 7,9% di Casini in Puglia ed in Calabria al Senato. Con la nostra presenza avrebbe superato, di gran lunga, l’8% necessario per conquistare 3 seggi quanto mai utili per avere un ruolo che oggi non esiste. E’ chiaro che l’U.D.C. ha cambiato in corsa la sua strategia, perché, invece di un soggetto politico nuovo con Rosa Bianca, P.S.D.I. e P.L.I., ha preferito costruire un nuovo partito cattolico. Se Casini rifletterà su questo dato insieme potremo guardare con fiducia al futuro, ed il P.S.D.I. all’interno di questo soggetto politico nuovo, potrà catalizzare i voti di tutti i socialdemocratici, ovunque essi siano.

15 aprile 2008

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 15/04/2008 alle 11:27:51, in Articoli Magistro, linkato 588 volte)

IL PAVONE E LO STRUZZO

Ad urne chiuse e spoglio completato è d’obbligo esprimere il proprio commento sgombro da personalismi. Quanto è avvenuto è la conseguenza del disastrato percorso del Governo Prodi per le ambiguità, per gli opportunismi, per i distinguo dei suoi ministri e di parte dello schieramento “ amico “. L’impressione riportata, amplificata a dismisura dai media, dal comune cittadino delle manifestazioni organizzate dalle forze della sinistra con la presenza dei leader Bertinotti, Ferrero, Giordano, Mussi, Salvi, Pecoraro Scanio, su provvedimenti certamente inderogabili e impopolari, ha contribuito a disorientare gli elettori sfiduciati ma ancora di più il 30% degli “ attendisti “. A ciò va aggiunta la persistente litigiosità dei partiti e partitini della sinistra con l’unico risultato di provocare una “devastante implosione “ e un progressivo disinteresse della base raziocinante. Avevo già precedentemente scritto che l’idea socialista non deve morire, essendo portatrice di valori “ immarcescibili “, se tutti i suoi sostenitori seguissero etica e coerenza da essa sancita. Invece oggi è da annotare il suo fallimento per le intemperanze e i personalismi dei vertici preposti alla sua realizzazione con immodestia, inimicizia e pervicacia. I cittadini, sicuramente di sinistra, hanno punito la leadership, hanno disintegrato l’ultimo fortilizio della socialità e hanno consegnato il paese senza alcuna via d’uscita, i dati dei due rami del Parlamento lo confermano, ad una destra che ha reclamizzato le proprie decisioni se avesse vinto. Il Pavone ha vinto, per l’occasione ha mostrato con immodestia la ruota, e ai cosiddetti sostenitori della sinistra sociale e solidale rimane l’amaro comportamento dello struzzo o come spesso avviene nelle regioni che ne hanno decretato la debacle il comportamento delle tre scimmiette ( non vedo, non sento, non parlo ). Gli elettori del centro sinistra che avrebbero dovuto ragionare e dare credito all’unica vera iniziativa di tremulo rinnovamento hanno espulso dal catino oltre all’acqua anche il neonato! Adesso si assumano la responsabilità dei prossimi cinque anni perché è certo che i gravissimi problemi, per cui hanno immeritatamente manifestato, non sono di immediata soluzione, dato che anche i nuovi eletti sono responsabili di quel degrado ! Cosa rimane al socialismo ? Spero che questa ultima gravissima waterloo riconduca tutte le forze laiche e socialiste sulla via della costruzione di una vasta area politica tanto preconizzata ma mai attuata. È giunto il momento di assumere la piena responsabilità delle nostre azioni e lavorare veramente per creare un benessere diffuso, eliminando le vaste sacche di indigenza, e dare finalmente inizio ai dettati dei nostri padri costituenti. È in pericolo lo stato sociale, è in pericolo l’unità del paese, è in pericolo la storia repubblicana, come da alcuni preconizzato in campagna elettorale e che sicuramente ricopriranno cariche istituzionali che potrebbero permetterglielo. Ricordiamo coloro che hanno immolato la propria vita per la nostra libera e democratica, riportando solidarietà e unità nel nostro futuro di socialisti, abbandonando le futili e pericolose distinzioni e diamo inizio ad un nuovo cammino che ci veda in tetragona unita’. Lo struzzo, pur essendo un rispettabile esemplare del mondo animale, non può rappresentare il nostro attivo e responsabile operato. Al presente a me sembra ci possa caratterizzare la formica, che con incessante lavoro costruisce la sua vita e della propria comunità. La ferita è profonda, ma non ha lesionato organi vitali. A noi e solo a noi l’obbligo di curarla, per non infettarla e renderla mortale.

Ciro Tinè 15.04.08

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Ci sono 20 persone collegate

< dicembre 2018 >
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
           

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARCHIVIO STORICO (1)
Articoli Magistro (38)
Curiosità (2)
Eventi (28)
Lettere Aperte (88)
politica (29)
Ufficio Stampa (506)
Verso il XXVIII Congresso Nazionale del PSDI (8)
W il Blog (1)

Catalogati per mese:
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018

Gli interventi più cliccati


Titolo
Archivio (12)
Rassegna Stampa (28)

Le fotografie più cliccate

Titolo
Il disegno di Legge sul Federalismo, cosa ne pensi?

 Buono
 Passabile
 Indecente

Titolo
Collabora con NOI
Registrati subito al nostro blog e potrai scrivere articoli, pubblicare foto e demo mp3...
Clicca qui

Login (Area Riservata)
Ingresso dedicato a tutti gli Autori del blog...
Clicca qui

Contattaci
Invia pure un messaggio al seguente indirizzo e-mail
PSDI (Direzione Nazionale)




19/12/2018 @ 08:04:58
script eseguito in 62 ms