Immagine
 ufficiostampa.isd@gmail.com - segreteria.isocialdemocratici@gmail.com... di Ufficio Stampa
 
"
Un ideale ci deve esser caro soltanto perché è vero, e non perché è nostro.

BELINSKIJ
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati all'interno del sito, disposti in ordine cronologico.
 
 
di Ufficio Stampa (del 29/07/2008 alle 18:49:30, in Lettere Aperte, linkato 1097 volte)

Carissimi,

mi rendo conto che ormai e' difficile stupirsi ancora di quanto avviene nella vita pubblica, ma mi chiedo cosa sarebbe successo se, poniamo 20 anni fa, nelle vituperata Prima Repubblica

-uno come Daniele Capezzone, segretario dei Radicali, carica avuta in dono come gentile omaggio di Panella, deputato radicale, carica avuta in dono come gentile omaggio di Panella, presidente della Commissione Attivita Produttive (senza aver mai lavorato), carica avuta in dono come gentile omaggio di Panella, fosse diventato portavoce del PDL?

Ve lo immaginate La Malfa che diventa improvvisamente portavoce del PCI o Altissimo della DC?

-Luxuria, preferito inspiegabilmente da Bertinotti a tanti compagni e militanti della Fiom, ad esempio il mitico Giorgio Cremaschi, nominato ed eletto deputato grazie al sistema delle liste bloccate, dopo un' anonimo biennio in Parlamento, visto la disfatta del PRC, non torna di certo ad occuparsi di politica sul territorio, , ma udite udite.... partecipa all' Isola dei famosi!

Ve lo immaginate Pajetta ad un varieta' di quart' ordine?

Come si e' ridotta la politica e soprattutto.... TUTTI QUELLI CHE PENSANO SI DEBBA PUNTARE SUI GIOVANI, HANNO QUOTIDIANI ESEMPI PER RICREDERSI La generazione dei 40-50 eni ha distrutto questo Paese, e i giovani non sono certo la risposta, perche' si fanno comprare per 4 soldi, anzi mi viene in mente una vecchia battuta che diceva C'E' GENTE CHE PAGHEREBBE PER VENDERSI!

Credo che la soluzione sarebbe imporre per legge, per almeno 5 anni, come requisito minimo per far parte dell' elettorato attivo e passivo sia aver compiuto almeno 80 anni.

28.07.08 Marco Cifarelli

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 25/07/2008 alle 13:13:27, in politica, linkato 937 volte)

Al Sig. SINDACO Comune di Trani

Per il tramite del Presidente del C.C.

Al Dirigente IV^ Ripartizione

E p.c. Ai Consiglieri Comunali

Oggetto: Interrogazione, ai sensi dell’art.29 del Regolamento del C. C., su piano sosta e T.P.L. Egregio sig. Sindaco, premesso: - Che le vie di Trani sono afflitte dal traffico automobilistico e dalla notevole carenza di aree di sosta; - Che l’apertura dei sottovia ferroviari, realizzati dalla Ferrovie Italiane, hanno certamente attenuato il traffico in ingresso ed uscita dalla città; - Che, invece, la scelta di istituire il senso unico sul lungomare C. Colombo, con una pista ciclabile che impegna molta parte della carreggiata, ha da una parte incrementato notevolmente il traffico su Via Malcangi e, dall’altra, ridotto le aree di sosta del lungomare producendo, di fatto, ulteriore traffico per la ricerca del parcheggio; - Che la possibilità di andare al mare con la bicicletta è poco praticabile, vista l’assenza totale di aree attrezzate per la loro sosta in sicurezza ed, a causa del dislivello, l’impossibilità di portarsele sulla costa. Inoltre, il nuovo lido Marechiaro, pur disponendo di una comoda discesa, non prevede e concede la possibilità di parcheggiare in sicurezza la bicicletta. Rammento che, anche grazie al contributo concesso nell’ambito del piano di attuazione della Provincia di Bari tra le iniziative del Piano Regionale per la Tutela dell’Ambiente, si spera che a breve circoleranno altre mille biciclette; - Che non sono, altresì, previste aree di sosta riservate a ciclomotori. Questi, insieme alle biciclette, contribuiscono tanto ad allentare la morsa del traffico; - Che un’altra conseguenza del senso unico è stata la soppressione del percorso sul lungomare del trasporto pubblico locale (la nostra affettuosa circolare). Anche questa circostanza contribuisce all’aumento del traffico, perché costretti ad utilizzare mezzi privati;

Atteso che anche quest’anno, seppur in ritardo, si sta provvedendo ad attrezzare delle aree di sosta a nord ed a sud della città, istituendo un servizio navetta da e per il centro a servizio di coloro che usufruiscono dei parcheggi, ed anche a seguito delle rassicurazioni fatte dal Presidente dell’Amet,

si interroga codesta amministrazione,

per chiedere se non ritenga di dover prevedere che le navette, raggiungendo il lido Matinelle e transitando finalmente per tutto il lungomare, possano essere a disposizione di tutti gli utenti che vogliano usufruirne, inclusi i residenti; se non ritenga di: dover ripristinare, in ogni caso, il percorso sul lungomare anche per le altre linee della “circolare”, consentendo a tutti i cittadini tranesi, compresi i residenti della zona Nord, Sant’Angelo e quartiere Stadio, di potersi recare al mare, ed anche al nuovo lido, senza utilizzare mezzi privati; consentire la discesa delle biciclette nel lido pubblico Marechiaro. prevedere apposite aree attrezzate per la sosta delle biciclette.

Trani, 25 luglio 2008. Domenico De Laurentis - Consigliere Comunale

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 23/07/2008 alle 13:47:37, in Ufficio Stampa, linkato 918 volte)
Lo dichiara Mimmo Magistro, Segretario Nazionale del Psdi, dopo l'incontro tenutosi a Roma con il Segretario Nazionale dell' Udc, Cesa, alla presenza del Presidente del Psdi, Tomassini. Nei prossimi giorni - prosegue Magistro - i colloqui si intensificheranno sia a livello nazionale, con il Presidente della Costituente, On. Pezzotta, che periferico per meglio consolidare il rapporto politico. Il Psdi ratificherà l'adesione alla Costituente di Centro durante il proprio consiglio nazionale che si terrà a settembre. Per Magistro il nuovo soggetto politico dovrà riunire le forze moderate cattoliche, laiche e riformiste ed avere forti connotati di modernità, un vero legame col territorio per comprenderne i fermenti, soprattutto dei giovani. Per il Segretario Nazionale del Psdi i programmi, prima ancora delle persone, dovranno essere la discriminante delle scelte, delle alleanze e delle candidature. In mattinata Magistro e Tomassini hanno incontrato, in visita di cortesia, il nuovo Segretario Nazionale del Partito Socialista, Nencini.
Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 15/07/2008 alle 12:07:08, in Lettere Aperte, linkato 1087 volte)

Voglio esprimere tutta la mia solidarietà al Segretario per le sue puntuali rimostranze agli articoli di Panorama, che come altri persevera la propria opera denigratoria nei riguardi del nostro PSDI. Il livore e il sottile tentativo di demolizione sono certamente supportati da individui che hanno contribuito all'opera denigratrice di tutti coloro che, con spirito di servizio, si sono dedicati alla tetragona conservazione dell'onorabilità del partito. Sicuramente la pulce continua a disturbare i mastodonti (dai piedi d'argilla!) senza potere essere schiacciata! sono i grandi sentimenti di cui siamo depositari ad innervosire chi, possessore di ingenti capitali, vorrebbe poterci assoggettare e gestirli senza scrupoli! siamo nati, siamo cresciuti, ci siamo ammalati, ma oggi siamo vegeti più che mai ed il nostro impegno sarà sempre al servizio dei più deboli e contro le ingiustizie! oggi pochi e tosti, domani.............. ci stiamo attrezzando!

Ciro Tinè 14.07.08

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 14/07/2008 alle 11:45:01, in Ufficio Stampa, linkato 4096 volte)
Dopo lunga malattia, è scomparso Gianni Santacatterina. Proveniente da una famiglia di professionisti abruzzesi istallatisi a Roma , aveva sposato 49 anni fa Tina Saragat, figlia del leader socialdemocratico, da cui aveva avuto tre figli. Medico odontoiatra, anche durante gli anni del Quirinale, aveva preferito rimanere nell''ombra e continuare in tutta umiltà la sua professione senza mai approfittare di così illustre parentela. Allo stesso modo,la moglie,Tina Saragat , aveva continuato, durante il settennato trascorso insieme con il padre, a fare a spesa a via del Lavatore, come aveva sempre fatto al quartiere Flaminio dove,prima della Presidenza, abitava la famiglia Saragat. Belluscio, che è stato segretario particolare del Presidente Saragat durante gli anni del Quirinale, ricorda che mai , pur avendone le possibilità, il dott. Santacatterina ha voluto approfittare del suo stato. A chi, durante gli anni del terrorismo, gli consigliava di usare l'auto di servizio con la scorta, egli rispondeva di considerarsi un comune cittadino che non aveva niente a che fare con la Presidenza della Repubblica. E ogni mattina, usciva dal Quirinale con la propria auto , per alimentare la quale ha sempre usato carburante pagato con i propri soldi,anziché, come sarebbe stato possibile, rifornirsi alla pompa del Quirinale. A questa scuola sono cresciuti i 3 figli. Quella della famiglia di Gianni Santacatterina rimane l'esempio di una sana famiglia italiana passata indenne dalla lusinghe del potere.
Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 07/07/2008 alle 11:08:21, in politica, linkato 977 volte)
Per motivi logistici, la riunione del Consiglio Nazionale già programmata per sabato 12 e domenica 13 luglio è rinviata a data da destinarsi.
Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 07/07/2008 alle 10:12:08, in Lettere Aperte, linkato 579 volte)

Di seguito la pubblichiamo:

PIETA’ PER I REDUCI

"E’ tornato il pentapartito. Anzi, il quadripartito anti DC. Il 26 giugno i segretari di P.R.I., P.L.I., P.S.I. e S.I. (un P.S.D.I. privato di due consonanti) hanno discusso “sul nuovo ruolo dei loro partiti”, pianificando “una intresa politico-programmatica entro il mese di settembre”. Crisi di governo? Verifiche? Rimpasti? Tutto è possibile, se l’unione fa la forza. Peccato che la forza si sia esaurita quando i leaders erano La Malfa (Ugo), Malagodi, Saragat, Craxi (Bettino). Non Francesco Nucara, De Luca, Zavettieri, Caldoro. La domanda è: fanno più pietà o tenerezza?"

Risposta del Segretario Nazionale, Mimmo Magistro al Direttore Responsabile di “Panorama”, Maurizio Belpietro:

Illustre Direttore, mi riferisco alla nota apparsa sul settimanale da Lei diretto, del 10/07, pag. 36, dal titolo “Pietà per i reduci”.

 Il PSDI - partito fondato da Saragat – non ha mai partecipato all’incontro del 26 giugno a cui era presente, evidentemente, una delle tante sigle “spurie” che si riferiscono alla socialdemocrazia o al socialismo ma che nulla hanno a che fare con il PSDI.

I socialdemocratici sono attivamente presenti, in Italia con rappresentanze a livello regionale, provinciale e comunale (l’ on. Giorgio Carta, eletto alla Camera nel 2006 non si è ripresentato) nell’agone politico non da reduci ma come “marines” che - ancora in trincea – cercano di salvarsi dalla morsa del PD che ha cercato di “mangiarsi” il mondo socialista . Un mondo socialista (Segretari Craxi e Cariglia) che nel 1992 aprì le porte dell’Internazionale Socialista e del P.S.E. al P.D.S.. Un errore fatale – purtroppo per noi – che sdoganò gli ex comunisti che potettero fregiarsi di quella patente di democrazia che poi ha loro aperto le porte dell’occidente.

Vorremmo che più spesso Giornali come il Suo – visto che i libri scolastici lo omettono - ricordassero i meriti e la lungimiranza di Giuseppe Saragat. Senza la sua scelta nel 1948 di schierarsi con De Gasperi e contro Togliatti probabilmente il corso della storia dell’Italia sarebbe stato un altro e saremmo finiti sotto l’influenza sovietica, come Jugoslavia, Romania, Albania, ecc.. Abbiamo il gusto della politica, anche minoritaria, chiediamo rispetto per il passato ma anche per il presente.

Sino a che – caro Direttore - la nuova classe politica sarà formata da certi personaggi che si ergono a moralizzatori, anche i “reduci” possono continuare a combattere battaglie giuste.

Da collega giornalista, prima ancora che da Segretario Nazionale del PSDI (eletto dal Congresso ad ottobre 2007), Le sarei grato se pubblicasse questa nota.

Cordialità.

Mimmo Magistro

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 03/07/2008 alle 11:58:40, in Articoli Magistro, linkato 869 volte)
Sarà il Segretario Nazionale, Mimmo Magistro a guidare la delegazione del PSDI al Congresso del PS che si svolgerà a Montecatini dal 4 al 6 luglio. La delegazione sarà formata dai componenti la Segreteria Nazionale e dai compagni della Toscana Mario e Luciano Calì.
Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 26/06/2008 alle 17:44:38, in politica, linkato 931 volte)

Si è svolto lunedì 30 giugno u.s. un incontro a Roma tra il Segretario Nazionale dell’UDC, Lorenzo Cesa, il Segretario Nazionale del PSDI, Mimmo Magistro ed il Presidente , Alberto Tomassini.

L’On. Lorenzo Cesa ha ribadito la strategia dell’UDC di dar vita - attraverso una costituente – ad un nuovo soggetto politico moderno che guardi agli interessi della collettività e veda insieme, senza steccati ideologici e dogmatici, cattolici, laici e riformisti.

Magistro e Tomassini hanno confermato che gli organi del PSDI hanno già espresso il loro consenso su una piattaforma politica programmatica che tenga conto anche della volontà di mantenere un’autonoma organizzazione, di partecipare attivamente alle elezioni europee e di avere un ruolo dignitoso – non residuale – in ogni iniziativa che la costituente andrà ad assumere a livello nazionale e periferico.

 Nel programma della costituente dovrà avere rilievo la battaglia per il lavoro stabile per giovani e meno giovani e quella del rinnovamento nei comportamenti e nell' etica della classe politica .

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 26/06/2008 alle 16:46:25, in Ufficio Stampa, linkato 813 volte)

La liberazione di Ingrid Betancourt è la notizia più sorprendente che attendevano con trepidante ansia, per la precarietà della sua salute e per la grande incertezza della sua esistenza ancora in vita. Abbiamo cercato, con gli esigui mezzi d'informazione a nostra disposizione, di mantenere costantemente viva la pressione umana per la sua "scarcerazione". Alla donna che ha sopportato sovrumani disagi e sopraffazioni con la dignità di chi non perde mai le speranze di libertà e l'affermazione che la democrazia vince sempre, su qualsiasi tipo di dittatura repressiva, il PSDI esprime unanimamente il proprio compiacimento per la soluzione lieta della lunghissima prigionia. Inoltre si augura che la lunga prova da lei sopportata sia di grande stimolo per il proseguimento della sua battaglia politica per la conferma della libertà e della democrazia per le fasce più deboli della società, per le quali lei da sempre paladina ha subito il rapimento e le conseguenti disumane privazioni. E' l'avvenimento più importante del mondo della politica, in un momento di grande precarietà sociale ed economica, ed unico per affermare che non esiste vita senza la libertà, un bene che tutti gli uomini devono possedere senza alcuna limitazione ed ambiguità.

Ciro Tinè 03.07.08

La Segreteria Nazionale si riconosce nella nota del compagno Tinè ed esprime il proprio compiacimento per la conclusione positiva del rapimento.

Mimmo Magistro

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Ci sono 38 persone collegate

< dicembre 2018 >
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
           

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARCHIVIO STORICO (1)
Articoli Magistro (38)
Curiosità (2)
Eventi (28)
Lettere Aperte (88)
politica (29)
Ufficio Stampa (506)
Verso il XXVIII Congresso Nazionale del PSDI (8)
W il Blog (1)

Catalogati per mese:
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018

Gli interventi più cliccati


Titolo
Archivio (12)
Rassegna Stampa (28)

Le fotografie più cliccate

Titolo
Il disegno di Legge sul Federalismo, cosa ne pensi?

 Buono
 Passabile
 Indecente

Titolo
Collabora con NOI
Registrati subito al nostro blog e potrai scrivere articoli, pubblicare foto e demo mp3...
Clicca qui

Login (Area Riservata)
Ingresso dedicato a tutti gli Autori del blog...
Clicca qui

Contattaci
Invia pure un messaggio al seguente indirizzo e-mail
PSDI (Direzione Nazionale)




19/12/2018 @ 13:14:16
script eseguito in 47 ms