Immagine
 ufficiostampa.isd@gmail.com - segreteria.isocialdemocratici@gmail.com... di Ufficio Stampa
 
"
Un ideale ci deve esser caro soltanto perché è vero, e non perché è nostro.

BELINSKIJ
"
 
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati all'interno del sito, disposti in ordine cronologico.
 
 

“La Regione Puglia non può assistere passivamente a quanto accade a Roma nel Governo in tema di eliminazione degli sprechi e fin da lunedì il Presidente del Consiglio, l’ex socialdemocratico Onofrio Introna, può e deve assumere precisi impegni per l’approvazione di una legge che preveda dalla prossima legislatura che chi viene eletto al Consiglio Regionale non sia un privilegiato a vita, ma percepisca le indennità solo per gli anni di nomina.

In verità, non so se veramente Tremonti riuscirà a proporre e cancellare vitalizi e benefit, a ridurre i finanziamenti pubblici, le auto blu ed i voli di Stato, ma i socialdemocratici a Bari come a Roma sosterranno questa battaglia, anche indicendo un referendum – se necessario, perche è innanzitutto una battaglia di giustizia sociale. I vitalizi, tra l’altro, con l’aumento delle aspettative di aumento della vita, rischiano di determinare (aggiungendoci i consiglieri regionali)  un buco nei bilanci dello Stato e delle regioni. Si tratta di un vero e proprio esercito di “pluri-pensionati” a carico dei nostri giovani che di pensione non ne prederanno neanche un pezzo. Era volontà dei nostri padri costituenti  garantire agli eletti al Parlamento unicamente un rimborso dei costi sostenuti per vivere a Roma ed una indennità pari ai redditi da lavoro dichiarati. Oggi ci sono esponenti politici, alcuni con una carriera opaca, che prendono più indennità, da funzionari dello Stato, consigliere regionale, deputato nazionale e deputato europeo. Per il futuro vanno tutte cancellate. Per il presente è moralmente necessario mettere un limite perchè 30-40.000,00 euro al mese sono uno schiaffo alla povertà.

In una situazione economica come quella attuale, vanno abrogati questi odiosi ed ingiusti privilegi che pesano sulla spesa pubblica e umiliamo le famiglie ed i cittadini costretti a fare i conti ogni giorno con grandi difficoltà. Ed è chiaro che se vengono cancellati i privilegi  al Parlamento Nazionale devono- a maggior ragione- essere cancellati nelle regioni ed in tutta la galassia dei piccoli e grandi enti del territorio nazionale, nessuno escluso.

Ma, non tocca solo alla politica fare un passo indietro. Devono capire che i tempi sono cambiati i gruppi e le corporazioni che ricevono forti privilegi dagli attuali squilibri sociali ed economici, i grandi monopolisti e i primi attori del sistema di relazioni industriali, le banche ed il sistema finanziario legato alla speculazione ed alla rendita parassitaria, gli stessi sindacati devono darsi una regolata e limitare al minimo aspettative e permessi.

Dobbiamo sapere che avremo contro la grande stampa ed i network televisivi legali allo Stato ed ai gruppi industriali del nord, tutti lontani anni luce dalla “cultura dei meriti e dei bisogni” e dall’esercizio del rischio d’impresa. Potrebbero essere proprio questi i formidabili avversari(qualche volta occulti) di una politica riformista di riforme strutturali e di riequilibrio degli assetti territoriali. Se vogliamo uscire dal  buio economico in cui ci siamo cacciati non ci sono alternative.

Roma 26.06.2011
                                                  
IL SEGRETARIO NAZIONALE
Mimmo Magistro

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 23/06/2011 alle 19:52:01, in Ufficio Stampa, linkato 840 volte)

La Direzione Nazionale del PSDI, riunita a Barletta il 18 giugno 2011, in riunione congiunta con i Segretari regionali ed i componenti del Consiglio Nazionale in regola con il rinnovo dell'iscrizione al Partito per l'anno corrente, all'unanimità, sentita la relazione del Segretario Nazionale, compagno Domenico Magistro, l'approvano e fanno propria la seguente risoluzione.

Il PSDI rinnova l'impegno a rilanciare la fisionomia organizzativa e la presenza politica del Partito, ribadendone l'autonomia politica e la libertà di giudizio sulle alleanze nelle diverse articolazioni territoriali del Paese.

Anche in vista dei prossimi appuntamenti elettorali su scala nazionale il Partito decide di costruire una solida e riconoscibile piattaforma programmatica alla quale riferire ogni giudizio sull'operato del governo in carica e degli schieramenti politici oggi egemoni nel dibattito politico nazionale, così come ogni decisione riguardante la coerente ed univoca partecipazione al voto politico ed europeo di tutti gli iscritti, militanti e simpatizzanti del PSDI e le eventuali alleanze da stipulare.

A questo fine la Segreteria, la Direzione, il Consiglio Nazionale ed i Segretari regionali del PSDI approvano il documento intitolato “Socialisti, Riformisti, Federalisti per un'Italia più unita, giusta e libera” da utilizzare come testo-base e traccia di riferimento per la costruzione di un progetto condiviso e di un linguaggio comune, aprendo una sessione collettiva di lavoro attraverso il sito Internet “socialdemocraticieuropei.it” ed ogni altro strumento utile di partecipazione e di dialogo aperto a tutti i socialdemocratici ed a quanti, tra i cittadini che dovessero entrare in contatto, vorranno liberamente offrire il loro contributo di critica e di proposta.

La Direzione affida ad una commissione, coordinata dal compagno Antonello Longo e composta dai compagni Wilma Tagliaferri, Katia Mengozzi, Lello Pollice, Luciano Calì, Ezio Susella e Antonio Chiappetta il compito di curare e di seguire il dibattito democratico che in tal modo viene aperto, e di redigere entro il 30 settembre 2011 il testo definitivo di un documento contenete una proposta di piattaforma politico/programmatica del Partito.

La Direzione dà mandato alla Segreteria nazionale di convocare, entro il 31 ottobre 2011, la “Prima conferenza Programmatica nazionale del PSDI” con il compito di discutere, approfondire, emendare ed approvare in via definitiva (nella prospettiva elettorale) il documento programmatico redatto dall'apposita commissione.

In considerazione dello stato di difficoltà complessiva in cui versa il Partito sotto il profilo dell'organizzazione e dell'autofinanziamento,  preso atto che nella maggior parte delle regioni non si riesce a raccogliere iscrizioni oppure le iscrizioni raccolte sono in numero così irrisorio da non permettere di avviare il processo di  organizzazione ed il funzionamento di organismi dirigenti, si decide di rinviare di un anno, e cioè al mese di giugno del 2012, l'approvazione da parte del Consiglio nazionale (in base alla delega ricevuta dal Congresso nazionale e contenuta nelle norme transitorie e finali del vigente Statuto del Partito) dello Statuto regionale-tipo, cui dovranno uniformarsi tutte le regioni che non si saranno dotate di un proprio Statuto regionale approvato da un regolare Congresso regionale.

Per le stesse motivazioni si decide di revocare tutti gli incarichi di direzione politica nel territorio affidati mediante designazione da parte di organi territorialmente superiori e/o che risultano essere inattivi e/o vengono svolti senza il supporto dei necessari processi decisionali della democrazia interna al Partito, come regolata dalle norme statutarie. Si dà mandato alla Segreteria nazionale di provvedere in via straordinaria, con decisioni assunte caso per caso, ad assicurare nei modi e nelle forme che saranno ritenuti più opportuni, sentiti gli eventuali iscritti interessati, ad assicurare la presenza del PSDI nei territori in questione.

Clicca qui per scaricare il "Documento programmatico approvato dalla Direzione Nazionale del PSDI riunita a Barletta il 18 giugno 2011 in seduta congiunta con i Segretari regionali ed i componenti del C.N."

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 

“La reiterata richiesta di Bossi  di trasferimento a Milano ed addirittura a Monza di quattro ministeri è velleitaria, provocatoria e contraddice lo stesso sistema federale propugnato proprio dalla Lega ”.  Lo ha dichiarato il segretario nazionale del PSDI, Mimmo Magistro, a conclusione dei lavori della Direzione Nazionale del PSDI, svoltasi a Barletta. Per Magistro:”Una cosa è chiedere, per esaltare federalismo, autonomia e decentramento, più deleghe e più poteri alle autonomie locali, magari anche riducendo il numero dei ministeri , altro, il trasferimento di pezzi dello Stato al nord.
 La risposta alla provocazione di Bossi deve essere un secco no e giammai, una richiesta di trasferimento al Sud di altri Ministeri.”

Quanto  alle risorse per ridurre le tasse degli italiani, i socialdemocratici hanno le idee chiare:” Si torni allo spirito dei nostri  padri costituenti sui costi della politica- continua il segretario del PSDI-  e si eliminino i privilegi e gli sprechi, da quelli del Parlamento ( e le sue costosissime strutture) alle regioni , alle province (che vanno cancellate) ai comuni. 
Non è possibile che un deputato o un consigliere regionale  con la elezione abbia una sorte di Win for Life, con una serie di indennità e di  benefit che gli restano per tutta la vita.

Ci sono centinaia e centinaia di oscuri politici- anche di secondo piano- che portano a casa tre-quattro indennità “vita natural durante”.Somme spesso nell’ordine di 30-40.000 euro al mese che farebbero arrossire di vergogna chiunque. L’spetto peggiore è che a goderne sono anche molti tra quanti, quotidianamente, cercano di dare lezione di etica politica ed umana.

Così come da Maroni ci saremmo attesi un discorso serio contro la proliferazione dei corpi di polizia, dalla Polizia di Stato, ai Carabinieri, alla Guardia di Finanza a cui si sono aggiunte il Corpo Forestale dello Stato, la Polizia Penitenziaria, Guardia Costiera e Capitanerie di Porto, la Polizia Regionale, quella Provinciale e quella Municipale.

Ed un discorso serio va fatto anche  sulle zone d’ombra all’interno dei sindacati sui benefici non sempre giustificati da un effettivo impegno per i lavoratori che si dovrebbero rappresentare”

Roma, 20.06.2011                          

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 17/06/2011 alle 10:12:56, in Ufficio Stampa, linkato 772 volte)

Cari compagni, poichè molti di voi hanno prenotato il soggiorno presso l'Hotel La Terrazza (via Misericordia,78 - Tel.0883/532046) di Barletta, abbiamo ritenuto utile - per motivi logistici - trasferire presso tale struttura la riunione della Direzione.
L'albergo è ubicato sulla litoranea sud di Barletta - 200 metri più a Sud dell'Hotel Itaca - ove abbiamo tenuto il nostro Congresso.
In attesa di incontrarvi, invio cari saluti.

Mimmo Magistro

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 15/06/2011 alle 12:34:24, in Ufficio Stampa, linkato 742 volte)

Anche grazie al Vostro impegno, il Partito socialista democratico italiano è finalmente di nuovo presente a Paola, importante cittadina del tirreno cosentino.
Ho presieduto infatti, l'altra sera, una affollata e costruttiva riunione di compagni che hanno deciso di rientrare nel Partito dopo un periodo di assenza.
Condivido pienamente la linea politica da loro espressa, che si concretizza in un sostegno all'amministrazione comunale nella quale – come PSDI – facciamo parte con una rilevante compagine e con il vice sindaco, il compagno Piero Lamberti, compagno che ha rivestito anche importanti incarichi nazionali.
In questo momento è in corso il tesseramento. Non vi sono dunque, a Paola, esponenti che possano rivendicare ruoli o incarichi: gli incarichi locali – di qualsiasi natura – verranno individuati nel corso del futuro congresso cittadino, secondo le norme statutarie.
Nessuno potrà, dunque, esprimersi a nome del PSDI che io rappresento al massimo livello nazionale, soprattutto se poi in contrapposizione a quella discussa dall'assemblea e già da me condivisa.
Ogni altra interpretazione è fuorviante e destituita di fondamento politico. Chi la cavalca strumentalmente danneggia l'immagine del PSDI è fuori dalla sua linea politica.
Si voglia dar conto della presente nota a tutti i compagni del territorio.

15 Giugno 2011

Mimmo Magistro
Segretario Nazionale PSDI

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 



Domenica 5 giugno 2011 – ore 10,00
Salone della Biblioteca Comunale di Atripalda (AV)

Relatore:  Prof. avv.  F. Christian Iaione  -  Università di Roma

Intervengono:

On.le Giuseppe Gargani - UDC
Sen. Vincenzo De Luca - PD
Sen. Gerardo Labellarte - Responsabile Enti Locali PSI
Luigi Famiglietti - Presidente ANCI Giovani

Coordina i lavori: Dimitri Musto – Segretario PSDI Atripalda

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 

Cari compagni,
Vi confermiamo che venerdì 10 giugno p.v. – alle ore 10.00 - a Roma, sul Lungotevere Arnaldo da Brescia, terremo la cerimonia per commemorare l’assassinio del nostro martire Giacomo Matteotti, depositando anche una corona d’alloro a cui speriamo possiate partecipare numerosi.

La riunione della Direzione Nazionale, invece, si terrà a Barletta, sabato 18 giugno, presso la sede della Federazione Provinciale, via Degli Ulivi 51, con inizio alle ore 11.00, sia per venire incontro alle esigenze di alcuni compagni indisponibili nelle giornate infrasettimanali, sia per festeggiare la elezione del compagno Paolo Del Prete (946 voti di preferenza!) al Comune della Disfida.

Questo l’o.d.g.:
1 - verbale seduta precedente
2 - situazione tesseramento. Eventuali sostituzioni e/o cooptazioni dei compagni decaduti o che non abbiano rinnovato il tesseramento ai sensi dello Statuto;
3 - situazione politica. Relazione del Segretario e dibattito;
4 - varie ed eventuali;

La riunione, d’intesa tra segreteria e presidenza, sarà aperta a quei compagni del Consiglio Nazionale che hanno rinnovato il tesseramento o che lo faranno prima dell’incontro. Si è, infatti, ritenuto non procedere con una convocazione formale del Consiglio Nazionale per il mancato rinnovo di numerosi compagni.

L’incontro è altresì aperto ai coordinatori regionali e provinciali che potranno indicare i nomi dei compagni da sostituire come da intese congressuali. I lavori si dovrebbero concludere per il pomeriggio di sabato.

I compagni che dovessero giungere in aereo saranno prelevati e riaccompagnati in aeroporto, previa comunicazione da inoltrare alla Segreteria.

In attesa di incontrarVi inviamo fraterni saluti.

Roma 30.05.2011

Il Segretario Nazionale
Mimmo Magistro 

Il Presidente del Consiglio Nazionale
Angelo Scavone

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1
Ci sono 97 persone collegate

< febbraio 2017 >
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
         
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARCHIVIO STORICO (1)
Articoli Magistro (37)
Curiosità (2)
Eventi (28)
Lettere Aperte (88)
politica (29)
Ufficio Stampa (506)
Verso il XXVIII Congresso Nazionale del PSDI (8)
W il Blog (1)

Catalogati per mese:
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017

Gli interventi più cliccati


Titolo
Archivio (12)
Rassegna Stampa (28)

Le fotografie più cliccate

Titolo
Il disegno di Legge sul Federalismo, cosa ne pensi?

 Buono
 Passabile
 Indecente

Titolo
Collabora con NOI
Registrati subito al nostro blog e potrai scrivere articoli, pubblicare foto e demo mp3...
Clicca qui

Login (Area Riservata)
Ingresso dedicato a tutti gli Autori del blog...
Clicca qui

Contattaci
Invia pure un messaggio al seguente indirizzo e-mail
PSDI (Direzione Nazionale)




24/02/2017 @ 20:34:19
script eseguito in 140 ms