Immagine
 ufficiostampa.isd@gmail.com - segreteria.isocialdemocratici@gmail.com... di Ufficio Stampa
 
"
Un ideale ci deve esser caro soltanto perché è vero, e non perché è nostro.

BELINSKIJ
"
 
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati all'interno del sito, disposti in ordine cronologico.
 
 
di Ufficio Stampa (del 28/06/2010 alle 09:46:32, in Ufficio Stampa, linkato 649 volte)

Oggi il parlamentare Antonio Di Pietro, leader dell'Italia dei Valori, fa fuoco e fiamme arringando le folle contro il ddl sulle intercettazioni già approvato dalla maggioranza in Senato e in attesa del voto alla Camera e della firma del Presidente della Repubblica. Attentato alla democrazia, oltraggio alla libertà di parola, minaccia alle indagini della magistratura. Ma sentite cosa scriveva Di Pietro nel 1996, qualche anno dopo aver lasciato la toga, in un volume per le scuole superiori pubblicato dalle edizioni Larus, Educazione civica con elementi di diritto ed economia.

“In questo clima di asfissiante ricerca dello scoop, della notizia clamorosa da sbattere in prima pagina, ogni indiscrezione, vera o presunta, circa le attività dei magistrati è da anni strumento di lotta politica, di esaltazione o di affossamento di singoli o partiti. Per questa ragione le intercettazioni telefoniche riguardanti numerosi cittadini italiani, che per una ragione o per l’altra erano considerati personaggi di attualità, sono state a più riprese utlizzate dalla stampa e consegnate agli occhi di tutti con lo scopo immediato di 'informare' ma anche con un intento, spesso non celato, di delegittimare i propri avversari".

E ancora: "In questo modo milioni di persone hanno potuto conoscere le conversazioni private di privati cittadini che nulla avevano a che vedere con le indagini in corso e che comunque si prestano ad equivoci o interpretazioni dettate dalla evidente differenza che seiste tra scritto e parlato, specie telefonico. Ma il problema di cui ci occupiamo ci pare sia solo una conseguenza di un’altra questione Quando ben più grave. A quale scopo le conversazioni telefoniche intercettate devono diventare di pubblico dominio, tutte indistintamente? E’ giusta una legislazione che consente a chiunque di accedere a notizie circa la vita privata del cittadino? Infatti, se la costituzione prevede, in determinati casi, che sia violata la libertà e la segretezza delle comunicazioni, è anche vero che coincede questa facoltà solo a pubblici funzionari per fini d’indagine, non certo poer mettere in piazza i discorsi privati dei cittadini. Le recenti notizie sui telefonini clonati, sulle valanghe di intercettazioni e sull’uso di microspie rendono sempre più necessario un intervento legislativo che riveda con serietà tutta questa delicata materia”. (pp. 297-298)

Chissà se Di Pietro sottoscriverebbe queste parole anche oggi.

19/06/2010
di Marco De Palma
pubblicato su L'Occidentale

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Clicca qui per leggere le dichiarazioni del Segretario Nazionale PSDI Mimmo Magistro a riguardo dell'Italia del ct Marcello Lippi eliminata al primo turno ai Mondiali in Sudafrica...
Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 23/06/2010 alle 18:08:45, in Ufficio Stampa, linkato 586 volte)
(AGI) - Roma, 23 giu. - Dopo il si' al referendum sulla Fiat di Pomigliano, "occorre agire uniti per battere la sinistra radicale e gli sciacalli": lo ha dichiarato il segretario nazionale del PSDI, Mimmo Magistro. "Il risultato del referendum alla Fiat di Pomigliano d'Arco va considerato eccezionale - ha detto - tenuto conto che due terzi dei lavoratori di una categoria tanto sindacalizzata come quella dei metalmeccanici, hanno scelto il realismo rispetto al radicalismo della Fiom. Ora sia la Fiat a non fare passi indietro e siano, soprattutto, sindacati e partiti a sostenere politicamente gli accordi sottoscritti. Se vogliamo battere lo 'sfascismo' ed il 'tanto peggio, tanto meglio' che affiora nella sinistra estrema e nell'IdV - ha concluso Magistro - dobbiamo evitare che la Fiat e le altre aziende italiane scelgano la via dell'estero per cercare di essere competitivi nel mondo globalizzato." (AGI) Red
Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 21/06/2010 alle 18:15:27, in Ufficio Stampa, linkato 602 volte)

In vista del Congresso convocato dalla Direzione Nazionale, è indetta la riunione del Comitato Regionale per il giorno LUNEDI 28 GIUGNO 2010  - ore  18.30 - presso la sede di Via Marsala n. 2, Bologna.

Il Segretario Regionale - Prof. Angelo Scavone 

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 21/06/2010 alle 17:51:13, in Ufficio Stampa, linkato 1573 volte)

(in regola con il tesseramento al 21/06/2010)

Alessandrino Maria Pia - Amadio Guido - Armonia Gianni - Balenzano Domenico - Balice Giuseppe - Barreca Giovanni - Battaglia Maria Rita - Battista Antonino - Bonarrigo Carmelo - Briscagli Roberta - Butkiewicz Wanda - Calì Luciano - Calì Mario - Campi Stefano - Capasso Carmine - Caratù Giovanni - Casella Giuseppe - Castiglione Daniela - Cellammare Giuseppe - Ceriello Stefania - Chiarenza Gregorio - Cimaglia Rino - Clemente Giovanni - Colaleo Giovanna - Cuomo Domenico - D’Angella Raimondo - De Finis Annino - De Paoli Paolo - Del Prete Paolo - Di Stefano Daniela - Emilio Vincenzo - Entità Mario - Fabiano Luigi - Franco Ignazio - Franco Riccardo - Franzino Cagnassi Cristina – Frascella Davide - Gennaro Antonino - Granato Antonio - Granato Giovanni - Granato Umberto - Gullo Stefano - Lasorsa Nicola - Longo Antonello - Longo Francesco -  Losciale Felice - Magistro Mimmo - Magistro Monia - Marciano Gerardo - Mariani Gerardo - Marino Giusi - Mastrogiacomo Antonio - Mazza Natale - Mengozzi Katia - Mercuri Norina - Messina Maria Grazia - Micalizzi Antonella - Mirizio Leonardo - Montefusco Carmelo - Mura Carmen - Murgolo Mario - Musto Dimitri - Pesante Michele - Pollice Francesco - Pollice Raffaele - Pugliese Amelia - Riefolo Lucia - Robles Vito - Romano Nicola - Santoianni Francesco - Santorsola Fabrizio - Sanvido Silvana - Scavone Angelo - Sfregola Ruggero - Siculella Agesandro  - Sprecacenere Carlo - Susella della Rocca Ezio - Tagliaferri Vilma - Tinè Ciro - Torchiaro Aldo - Traversa Bruno - Traversa Guido - Valitutto Antonio - Volpe Alessandro.

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 17/06/2010 alle 14:22:30, in Ufficio Stampa, linkato 707 volte)
Ecco l'articolo apparso su "La Gazzetta del Mezzogiorno" 11 giugno 2010.

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 

Cari compagni,

con l’approvazione delle norme per il XXVIII Congresso è avviata la strada che dovrà portarci - nei mesi di settembre ed ottobre - ad una profonda riflessione sulle prospettive del PSDI e le scelte politiche ed organizzative.

All’appuntamento dobbiamo arrivarci con la forte mobilitazione dei territori che deve concretizzarsi attraverso una campagna di tesseramento che avvicini nuovi e vecchi compagni.

In tal senso sollecito il Vostro impegno, perché le norme siano diffuse anche sui vostri siti, ove ne disponiate. Nella certezza che vorrete mobilitarVi perché il Vostro territorio, secondo tradizione, possa essere ben rappresentato, Vi invio cordiali saluti.

Mimmo Magistro 

 

clicca qui per scaricare la riassuntiva del tesseramento 2008-2009-2010 - al 28.05.2010

clicca qui per scaricare le modalità per il tesseramento

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 10/06/2010 alle 18:24:11, in Ufficio Stampa, linkato 578 volte)

Documento politico approvato dalla Direzione Nazionale del Partito nella riunione del 28 maggio 2010.                                                                  

La Direzione Nazionale del P.S.D.I. si è riunita in Roma il giorno 28 maggio 2010, per dibattere il momento politico e la situazione economica attuale.
La Direzione ha condiviso ed approvato la relazione del Segretario Nazionale e l’analisi e le proposte contenute nella stessa.
La Direzione nella discussione si è particolarmente soffermata sulla gravità della crisi economica e sociale che il Paese sta attraversando e che continua  a pesare sempre più prepotentemente sulle categorie più deboli ed emarginate ed ha espresso, quindi,  le sue valutazioni parzialmente negative sulla manovra correttiva e sulle misure adottate dal Governo  per fronteggiarla.
La Direzione Nazionale al   riguardo di tale manovra finanziaria, pur apprezzando alcuni  interventi  contenuti nella stessa e rivolti a ridurre i costi della politica e gli sprechi enormi tuttora presenti in alcuni settori della organizzazione dello Stato a livello centrale e territoriale, li ritiene certamente insufficienti. Molto più duri, ad esempio, dovrebbero essere gli abbattimenti sulle indennità dei parlamentari o dei consiglieri regionali o dei manager di enti pubblici rispetto al progettato tetto del 5/10%; seri abbattimenti dovrebbero,poi, riguardare le pensioni di questi rappresentanti delle Istituzioni; più incisive dovrebbero essere le iniziative dirette ad eliminare gli  enti territoriali inutili(vedi province, comunità montane, alcuni enti cosiddetti previdenziali ma per la verità solo assistenziali) nonché altri vari carrozzoni  capaci  soltanto di partorire bilanci passivi e di creare nuovi e più vasti serbatoi di parassitismo e di clientela; una azione energica andrebbe, inoltre,  fatta nella direzione di stabilire il divieto di cumulo delle pensioni oltre un tetto che non superi i 5.000 euro mensili.
Non  ritiene, peraltro, il PSDI di poter condividere gli interventi programmati nei confronti dell’intero comparto del pubblico impiego attraverso il blocco indiscriminato e generale dei contratti o del turn over, quando risulta evidente a tutti che anche in questi settori della società occorre soprattutto tagliare i rami secchi, qualificare l’organizzazione della macchina burocratica premiamdo i meritevoli e penalizzando gli scansafatiche, piuttosto che impoverire, con grande ingiustizia, le tasche di tutti i pubblici dipendenti, finendo col ridurre ulteriormente il potere di acquisto di una  grande massa di cittadini a scapito  dell’intero  sistema dei consumi e  della produzione.
Occorre pertanto che d’ora in poi ogni manovra finanziaria adottata abbia un carattere etico e di equità e non sia solo uno strumento contabile di equilibrio di bilancio e di spesa.
Sul momento politico attuale del Paese, poi, la Direzione ha dovuto osservare che la fase politica ed istituzionale del Paese continua a presentare aspetti e carattere di confusione, ambiguità e contraddizioni oltre che di costante contrapposizione da parte di entrambi i blocchi imperniati sui due maggiori partiti del PDL e del PD, tutti elementi che  nulla di positivo fanno presagire per un ordinato moderno sviluppo democratico del Paese.
A ragione di questo perdurante stato di ambiguità e di confusione nel sistema delle alleanze che caratterizzano i due blocchi contrapposti, Il PSDI ritiene di dover confermare, con maggiore forza e convinzione, particolarmente in vista della  prossima  scadenza  elettorale del  2013, le proprie radici e le proprie idealità politiche e programmatiche  basate sulla difesa dei valori delle libertà individuali e della solidarietà sociale.
Valori e temi sui quali certamente si soffermerà il prossimo Congresso Nazionale restando convinta, la Direzione Nazionale, che allo stato attuale il PSDI non può che continuare a ricercare e privilegiare, circa le  possibili alleanze, contatti, rapporti ed intese con le forze politiche ed i movimenti da sempre di ispirazione liberale, laica e libertaria, socialista e riformista, per far crescere  e rafforzare il progetto comune di un Paese sempre più radicato sui principi della liberta, della democrazia e della giustizia sociale.

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 

Il Segretario Nazionale del PSDI, Mimmo Magistro, ha dichiarato:

“Vendola, che a parole dice di voler sostenere l’imprenditoria pugliese, in realtà la combatte. Le vicende dell’internalizzazione dei servizi di pulizia, ausiliariato e portierato delle aziende sanitarie pugliesi hanno dell’incredibile e sono rappresentative del modo di operare del Governatore. Nonostante la chiara pronuncia del TAR Puglia che nel procedimento che riguardava l’ASL di Foggia aveva eccepito sulla legittimità della proliferazione di società pubbliche o miste che non svolgano attività strettamente necessarie (la Corte Costituzione usa l’espressione imprescindibili) anche nella BAT gli uomini di Vendola vanno a testa bassa infischiandosene delle decisioni dei giudici. Ieri ed oggi, infatti, hanno proceduto all’assunzione di circa 200 operai, dipendenti di alcune cooperative ed imprese locali. Eppure il TAR Puglia (che ha recentemente bocciato analogo provvedimento assunto a Foggia) cui si sono rivolti anche gli imprenditori impegnati nelle strutture sanitarie della BAT, ha escluso che alcuni servizi potessero essere considerati strettamente necessari al perseguimento delle finalità istituzionali. Peraltro a Foggia ogni giorno di più si allarga il buco finanziario e la stessa Sanità Service, società pubblica a d intero capitale ASL, non riesce a pagare i tanti creditori. Anche per la BAT il Tribunale Amministrativo pugliese non potrà che assumere un analogo provvedimento e condannare la ASL a pagare le parcelle dei legali della controparte, oltre che ai propri. Tanto, paga pantalone! Non sarebbe il caso che l’assessore Fiore ponesse fine a questa lenta distruzione dell’imprenditoria con danni incalcolabili sulle finanze pubbliche della Regione che si vedranno tra qualche anno quando i conti non torneranno?”

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 01/06/2010 alle 19:26:05, in Ufficio Stampa, linkato 579 volte)
Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1
Ci sono 98 persone collegate

< febbraio 2017 >
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
         
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARCHIVIO STORICO (1)
Articoli Magistro (37)
Curiosità (2)
Eventi (28)
Lettere Aperte (88)
politica (29)
Ufficio Stampa (506)
Verso il XXVIII Congresso Nazionale del PSDI (8)
W il Blog (1)

Catalogati per mese:
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017

Gli interventi più cliccati


Titolo
Archivio (12)
Rassegna Stampa (28)

Le fotografie più cliccate

Titolo
Il disegno di Legge sul Federalismo, cosa ne pensi?

 Buono
 Passabile
 Indecente

Titolo
Collabora con NOI
Registrati subito al nostro blog e potrai scrivere articoli, pubblicare foto e demo mp3...
Clicca qui

Login (Area Riservata)
Ingresso dedicato a tutti gli Autori del blog...
Clicca qui

Contattaci
Invia pure un messaggio al seguente indirizzo e-mail
PSDI (Direzione Nazionale)




25/02/2017 @ 00:59:47
script eseguito in 172 ms