Immagine
 ufficiostampa.isd@gmail.com - segreteria.isocialdemocratici@gmail.com... di Ufficio Stampa
 
"
Un ideale ci deve esser caro soltanto perché è vero, e non perché è nostro.

BELINSKIJ
"
 
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati all'interno del sito, disposti in ordine cronologico.
 
 
di Ufficio Stampa (del 29/04/2008 alle 16:45:18, in Ufficio Stampa, linkato 923 volte)

Roma, 28/04/2008

Ai - componenti il Consiglio Nazionale - 

 - Consiglieri ed assessori provinciali e comunali;

 - Amministratori di Enti Provinciali e Regionali;

- Collegio Nazionale dei Probiviri;

- Collegio Nazionale dei Revisori dei conti;

Oggetto: Riunione Consiglio Nazionale PSDI – Aggiornamento per motivi logistici.

Cari compagni, il Consiglio Nazionale del PSDI è convocato per sabato 10 maggio 2008, in Roma, presso la sala meeting dell’ Hotel Ariston – Via Filippo Turati n. 16 con inizio dei lavori alle ore 08.00 in prima ed alle ore 10.00 in seconda convocazione con il seguente ordine del giorno:

 1 – Introduzione del Presidente Nazionale;

2 - relazione del Segretario Nazionale;

3 – situazione organizzativa e determinazioni conseguenti;

4 - interventi dei partecipanti e dibattito;

5 – presa d’atto di eventuali decadenze da componente il Consiglio Nazionale;

6 - conclusioni del Presidente Nazionale del Partito;

7 - votazioni di eventuali o.d.g. e/o mozioni;

8 - approvazione regolamento Comitato Etico e sua nomina;

9 - approvazione eventuali modifiche statutarie;

10 – Varie ed eventuali.

I lavori si concluderanno sabato 10 maggio alle ore 18.00.

Ai lavori del Consiglio Nazionale parteciperà il Prof. Emanuele Emanuele che interverrà con una relazione sullo stato dell’economia e del debito pubblico in Italia.

I componenti il Consiglio Nazionale che non avessero formalizzato il rinnovo dell’iscrizione per il 2008 potranno farlo entro l’inizio dei lavori del Consiglio Nazionale.

 Fraterni Saluti.

Presidente Nazionale PSDI

Alberto TOMASSINI

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 29/04/2008 alle 16:44:36, in Lettere Aperte, linkato 833 volte)

A seguito dell'u.s. tornata elettorale che si è svolta in Italia devo con la presente esprimere un mio punto di vista e cioè, caro Segretario Nazionale PSDI Dr. Mimmo Magistro, avendo saputo che è prossima la riunione del Consiglio Nazionale PSDI, sento il dovere di esprimere una mia personale considerazione di come si dovrebbe promulgare una nuova legge elettorale per il rinnovo delle amministrazioni locali, cioè si dovrebbe riformulare il sistema elettorale adottando l'identico ordinamento Nazionale anche per gli Enti Locali. Cioè fare in modo che i partiti tradizionali trovino ospitalità dentro le calizioni riservando ad essi pari dignità ed altresì eliminare la mortificazione delle preferenze per i candidati presenti nelle liste, che alcuni di loro sono presenti solo come riempitivi ed avendo una passione per il partito non debbano sopportare anche l'affronto o l'onta della sconfitta. Tale ipotesi è da considerare sopratutto per i partiti come il nostro fortemente ideoligizzato che nel cors degli ultimi anni hanno perso la loro radicalizzazione sul territorio e ricostruirlo in sede locale risulterebbe improbo attraverso i personaggi delle liste civiche, i quali come i soldati di ventura si offrono al miglior offerente sia prima delle elezioni che dopo, sottacend ai bisogni della gente, come avverrà a Monopoli dove occorre un serio decentramento amministrativo dato che vi son ben 99 contrade nel territorio etraurbano di Monopoli ed alcune di esse sono distanti dal Comune di Monopoli di ben 22 chilometri, occorre che i consiglieri di Monopoli facciano istituire almeno 3 circoscrizioni. Questo alla gente di Monopoli può fregar di meno come pe le sorti dello sport Monopolitano che se non ci fossimo noi Baresi le attvità ludic sportive non esisterebbero. Concludo scrivendo che occorre un sistema elettorale univoco per tutto il territorio nazionale bisogna votare e far votare il simbolo del partito, gli uomini passano ma le ideologie devono rimanere. A tua disposizione per eventuali chiarimenti.

Il socialdemocratico Giampiero Montefusco

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 29/04/2008 alle 16:44:16, in Lettere Aperte, linkato 854 volte)

Mio caro Mimmo, condividendo in pieno la tua riflessione, mi pare sia giunto il momento in cui anche noi abbiamo la necessità di determinare la ns posizione nell’ambito di futuri o possibili accordi politici. L’attuale legge elettorale sarà prima o poi modificata , se non ci diamo delle direttive , ahimè il nostro Partito è destinato a scomparire per sempre dal quadro politico italiano. Mi permetto , se me lo concedi , di darti un consiglio; sarebbe opportuno in un prossimo incontro di segreteria Nazionale, porre in modo definitivo all’assemblea di indicare con un voto quale scelta fare. Sarà poi nella capacità di ognuno dei partecipanti far si che la scelta sia condivisa. Da nuovo iscritto , ho notato una emorragia di attivisti , anche storici, che non guardano tanto per il sottile ne al simbolo ne agli accostamenti politici. Attivisti storici , pregni di sola ideologia politica ma privi di desiderio di cambiamenti. La ns Società , come giustamente hai posto l’accento nel tuo comunicato , non guarda a dx o a sx , ma solo a nuovi e concreti programmi , ormai inevitabili, rivolti a salvaguardare e affrontare i problemi legati al lavoro, alla sicurezza ed all’ambiente non vogliono sapere come e chi riesce ad affrontare. Sono stanchi del non fare, della demagogia ed, in generale del vecchio modo di gestire la politica. mi sono permesso di utilizzare le tue stesse parole. La politica dell’ESSERE non ha più storia, impegnamoci e prepariamoci alla politica del FARE. C’è tanta strada da fare……

Un abbraccio

Carmine Capasso

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 29/04/2008 alle 16:44:12, in Lettere Aperte, linkato 859 volte)
Carissimo Mimmo, condivido pienanente la tua lucidissima analisi sugli " orrori " commessi nelle presenti tornate elettorali, purtroppo il PSDI paga la sua onestà e coerenza. Bisogna che tutti imparino che le lotte politiche rappresentano la difesa dei diritti e i doveri dei cittadini, se così non fosse abbiamo sbagliato sempre. Fraternamente. Ciro Tinè
Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 29/04/2008 alle 16:16:14, in Articoli Magistro, linkato 1008 volte)

Il Segretario Nazionale del PSDI, Mimmo Magistro ha dichiarato:

“Veltroni abbia l’umiltà di riconoscere l’errore di aver voluto , da solo, affrontare nelle elezioni politiche il PdL, non solo rinunciando al sostegno ma umiliando tutte le forze politiche che, come i socialdemocratici, hanno consentito all’Italia di vivere sessant’anni di democrazia e libertà. Ma se il risultato alle politiche era atteso, quello amministrativo a Roma, è stato un voto post-ideologico che i cittadini hanno voluto assegnare ad un candidato, Alemanno, molto più credibile rispetto a Rutelli nell’individuare soluzioni concrete a problemi reali . O nelle prossime settimane Veltroni prenderà atto del fallimento della sua strategia di cancellare storie, culture e sensibilità politiche del nostro Paese e ricostruirà su nuove basi un rapporto di lealtà con gli alleati storici (Socialdemocratici, Socialisti, Liberali, Repubblicani) oppure avrà scritto lui , definitivamente, la parola fine del centrosinistra in Italia ed obbligherà quanti amano la politica a scegliere strade diverse. Senza una seria e severa analisi sono destinate a crollare, in poche settimane, come birilli, tutte le amministrazioni locali (regionali, provinciali e comunali) per il venir meno di un minimo di solidarietà. In questa tornata elettorale amministrativa non c’era l’alibi della Lega ed il risultato di Roma deve suonare allarme anche per un presunto leader come Casini che ha voluto sfidare i propri elettori a Roma imponendo la scelta dell’ astensione. Non abbiamo gioito per il fallimento di Casini di diventare ago della bilancia tra centrosinistra e centrodestra, né del caos che impera all’interno di alcune sue regioni, come Lazio e Puglia, per gli impegni disattesi con i propri elettori e con i propri candidati , ma il PSDI aveva, nelle scorse settimane, già avuto modo di verificare quanto cinica, personalistica e poco lungimirante fosse la conduzione nazionale dell’UDC, che dopo averci proposto un’intesa per creare un nuovo soggetto politico – l’Unione di Centro - con UDC, Rosa Bianca, PSDI e PLI ed individuato forme e modi di partecipazione, l’ha disattesa a 48 ore dalla presentazione delle liste, con grande danno per i socialdemocratici che, per evitare pasticci, hanno rinunciato a partecipare alle elezioni politiche. I risultati di Casini e Cesa sono stati deludenti proprio per l’ errore di sopravalutazione del gruppo dirigente perché, ben altro sarebbe stato il ruolo in Parlamento dell’Unione di Centro se – con l’apporto di PSDI e PLI - avesse potuto contare su 10 deputati in più e su 7/8 senatori anziché solo sui 3 siciliani di Totò Cuffaro. Per il futuro bisognerà ripensare al modo di fare politica. Gli elettori sono stanchi di ideologie, non riconoscono destra o sinistra, vogliono sapere come e chi riesce ad affrontare i propri problemi legati al lavoro, alla sicurezza ed all’ambiente. Sono stanchi del non fare, della demagogia ed, in generale del vecchio modo di gestire la politica. Nè credono ai Grillo ed ai Di Pietro, come non hanno creduto a Casini, Rutelli e Veltroni. E’ questo il tema delle prossime settimane anche per i socialdemocratici che devono ripensare ad un modello di Partito nuovo, moderno, accattivante, diverso, efficiente e convincente”.

Ufficio Stampa PSDI

Roma.li 29 aprile 2008

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 29/04/2008 alle 16:15:23, in Ufficio Stampa, linkato 854 volte)

La nuova sconfitta quella di Roma e delle amministrative è terribile, pesante, incredibile, insopportabile. Una sconfitta che cancella 100 anni di storia e 60 anni storia repubblicana. Il nuovo partito costruito sulle ceneri della sinistra,con il sangue dei lavoratori socialisti. Un costo troppo alto. Consegnate il Parlamento e le Istituzioni democratiche alla destra! Una scelta sbagliata…scellerata! Una decisione incomprensibile: l’accordo con Bonino e Di Pietro e l’ esclusione dei socialisti e dei moderati! Il silenzio dopo il 13 aprile e la perdita di Roma sono la conferma degli errori e delle divisioni. Ora è inutile cercare e colpe e colpevoli; dobbiamo ricominciare… da zero.. aprire un confronto serrato. Forse dalle ceneri si potrà dare inizio ad una nuova era quella della responsabilità e delle scelte condivise, programmi seri…..

Abbati Giuseppe - già consigliere regionale PSDI

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 29/04/2008 alle 13:33:16, in Articoli Magistro, linkato 904 volte)

Mercoledì 30 aprile il consiglio comunale di Loria, su mia iniziativa, ha votato all'unanimità l'odg in difesa dei diritti umani in Tibet e la richiesta di liberazione di Ingrid Betancourt. Perchè non venga soffocata dal silenzio e rimanga isolata prego tutti i compagni presenti nelle amministrazioni comunali, provinciali e regionali di rendersi partecipi alla sua divulgazione con proprie iniziative. La democrazia e la libertà vanno difese con la nostra attiva presenza.

Ciro Tinè

1 maggio 08

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 29/04/2008 alle 12:50:50, in Lettere Aperte, linkato 847 volte)

Le nostre previsioni si sono avverate in toto. La presenza di tutti i " cespugli " riformisti, in particolare il PSDI, respinti irresponsabilmente, avrebbero contribuito certamente ad un differente risultato.Adesso tra medico personale,avvocati personali,amministratori mediaset,veline in abbondanza,guitti montanari, comparse metropolitane,cosa ci toccherà ancora ? Come farà con il petrolio a $ 120, benzina a 1.412 e gasolio a 1363 euro, debito pubblico a 103,86 %, la marea di immondizie campane, malavita imperante ? Dovremmo dire basta alle facili promesse da qualsiasi pulpito vengano. Si sente la necessità di serietà !

Fraternamente

Ciro

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Rodolfo Mazzolini ha vinto l’elezione di ballottaggio a Sindaco del Comune di Sant’Elia ( VT ) con un ampio scarto di voti capeggiando una lista civica di centro-sinistra. I socialdemocratici della Tuscia e dell’intero Lazio salutano entusiasti il lusinghiero successo ottenuto a testimonianza di una capacità di rappresentatività complessiva e credibile anche da parte dei socialdemocratici quando riescono ad unire la continuità e la coerenza dei comportamenti politici dei propri esponenti con la sobrietà e la serietà dell’azione amministrativa nel pieno rispetto del principio del bene comune. Il Presidente Nazionale del Partito Alberto TOMASSINI rileva che l’elezione di Rodolfo Mazzolini è in piena continuità con l’azione politica ed amministrativa sviluppata dal padre “ Zeno “ Mazzolini, già Sindaco socialdemocratico di Castel Sant’Elia, protagonista nella provincia di Viterbo, sin dalla fondazione del partito nel 1947 da parte di Giuseppe Saragat, di una viva militanza fino agli ultimi giorni della sua vita. Il Presidente TOMASSINI, altresì, ricorda che alla sua presenza, circa due anni fa, l’amministrazione comunale dedicò alla memoria di tale illustre cittadino socialdemocratico la piazza più importante della cittadina ed oggi la comunità locale lo ha ricordato riportando un Mazzolini figlio al governo di Castel Sant’Elia. Tutti i socialdemocratici si sentono impegnati a sostenere ed emulare tale vicenda politico-amministrativa.
Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
di Ufficio Stampa (del 28/04/2008 alle 10:38:47, in Lettere Aperte, linkato 883 volte)

Caro Mimmo, vorrei riscontrare il  tuo articolo  del 15 Aprile dicendoti che mi trovo perfettamente d'accordo con quanto hai dichiarato. Questa elezione è la dimostrazione pratica che questo sistema elettorale penalizza la democrazia togliendo al cittadino la possibilità di esprimere la sua volontà in piena coscienza e coerenza morale politica. La mancanza di lungimiranza e la sopravvalutazione delle proprie forze ha spinto alcuni partiti a rifiutare superbamente l'appoggio di realtà politiche minori ma comunque rappresentative di una fascia di popolo elettorale, che nel parlamento che si è formato, non trova alcuna voce che lo rappresenti.Spero che questa elezione sia l'inizio di una nuova storia per tutta la sinistra ed in particolare per il nostro partito, che sono sicuro troverà nuova linfa vitale da quanti come noi si sentono traditi da chi doveva difendere i principi democratici del nostro paese. Cordiali saluti

Rino Sfregola

Articolo Dettaglio   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3
Ci sono 72 persone collegate

< febbraio 2017 >
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
         
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
ARCHIVIO STORICO (1)
Articoli Magistro (37)
Curiosità (2)
Eventi (28)
Lettere Aperte (88)
politica (29)
Ufficio Stampa (506)
Verso il XXVIII Congresso Nazionale del PSDI (8)
W il Blog (1)

Catalogati per mese:
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017

Gli interventi più cliccati


Titolo
Archivio (12)
Rassegna Stampa (28)

Le fotografie più cliccate

Titolo
Il disegno di Legge sul Federalismo, cosa ne pensi?

 Buono
 Passabile
 Indecente

Titolo
Collabora con NOI
Registrati subito al nostro blog e potrai scrivere articoli, pubblicare foto e demo mp3...
Clicca qui

Login (Area Riservata)
Ingresso dedicato a tutti gli Autori del blog...
Clicca qui

Contattaci
Invia pure un messaggio al seguente indirizzo e-mail
PSDI (Direzione Nazionale)




25/02/2017 @ 00:57:46
script eseguito in 109 ms