\\ Home Page : Articolo : Stampa
LE ACROBAZIE DI EMILIANO CHE CON UN'ORDINANZA VUOL CANCELLARE 10 ANNI DI DEGRADO CITTADINO
di Ufficio Stampa (del 02/11/2013 alle 08:43:46, in Ufficio Stampa, linkato 523 volte)
Il Presidente  Nazionale de "i Socialdemocratici, Mimmo Magistro, ha dichiarato":

"Michele Emiliano non finirà mai di stupire! Vi preannuncio che nei prossimi giorni sarà su tutte le TV italiane a raccontare a modo suo la bontà dell'Ordinanza di ieri su "Ordine Pubblico e degrado urbano!
Ancora una volta tira fuori dal cilindro il suo populismo e consegna alla città (forse uno degli ultimi suoi atti) un provvedimento che è miele alle orecchie dei cittadini ormai in balia del malcostume e del malaffare che impera in città di cui sono chiaramente responsabili capi e capetti, di varie etnie, italiani compresi, che sovrintendono  a piccoli e grandi affari, dalle elemosine pretese più che richieste da falsi invalidi, ai parcheggiatori abusivi che circondano anche sedi istituzionali, ospedali pubblici, Tribunale e la stessa piazza Moro sede di Comune e Prefettura.
Orbene, Emiliano, quasi allo scadere del suo mandato, dopo dieci anni di paralisi, apre gli occhi e lo fa per accontentare - diciamo così- un gruppo di comitati di quartiere che giustamente e da anni lamenta l'assenza dello Stato e del Comune. Lo fa, chissà perchè,  per 5 piazze del murattiano e non per tutta la città.
Ma ci aggiunge anche un qualcosa di reazionario quale il  divieto di sostare in più di 5 con atteggiamento di sfida, presidio o vedetta!  E' un avviso ai suoi avversari politici? Beh, per stare tranquilli, da oggi sorridetegli sempre perchè potreste finire in gattabuia. In realtà, anche a sentire qualche ufficiale di P.G. è una ordinanza inutile e superflua perchè quanto contenuto è  tranquillamente prevista nella normativa vigente. Aver voluto sottolineare e ripetere alcune norme lapalissiane hanno solo il sapore della demagogia e, probabilmente,  il divieto di sosta, potrebbe configurare un eccesso di potere.
Emiliano ed il suo comandante toscano dei Vigili, da 10 anni fa poteva benissimo tenere ripulite le piazze cittadine da malviventi e da deiezioni canine se, anzichè utilizzare i vigili per succhiare soldi dalle tasche dei cittadini con il  95% di  multe per divieto di sosta (e simili)  avessero dislocati  questi ultimi nelle piazze e nelle vie principali di tutti i quartieri a far rispettare leggi e norme che esistono dall'unità d'Italia. Tirare fuori oggi una ordinanza roboante non lo assolve di 10 anni di silenzio responsabile."