\\ Home Page : Articolo : Stampa
MAGISTRO: IL MIO AMICO PIETRO MENNEA ANCHE NELLA MORTE HA VOLUTO ESSERE IL PRIMO!
di Ufficio Stampa (del 22/03/2013 alle 11:18:00, in Ufficio Stampa, linkato 644 volte)
“..ho conosciuto Pietro Mennea nel 1966 nello studio del Dr. Oberdan Laforgia, all'epoca presidente dell'Aics. Io avevo fondato con Vittorio Scagliarini l’Amatori volley Bari. Lui, di due anni più giovane di me, era accompagnato dal suo allenatore che non faceva che lodare le doti naturali di quel ragazzino quattordicenne. Laforgia (papà di Renato, Pasquale e Nico), uomo dal cuore generoso, finanziò le sue prime trasferte(come quelle della mia squadretta di volley) e, ricordo come se fosse oggi, pagò anche le cure per i suoi denti. Lo ritrovai qualche anno dopo ai campionati studenteschi. Sui 200 metri  mi diede 50 metri  di distacco, arrivai 3° e compresi che quel ragazzo mingherlino aveva stoffa del campione. Poi diventò protagonista dell’atletica mondiale e diradai gli incontri. Ci ritrovammo anni dopo, lui era un grande personaggio pubblico cosicchè  il PSDI a Barletta lo propose al leader dell'epoca, Michele Di Giesi,  per una candidatura alle elezioni regionali. Andò male quella prima esperienza politica ma alle elezioni successive divenne deputato europeo. Lo ritrovai ai Giochi del Mediterraneo in cui ebbi l'onore- insieme a lui- di proporre ufficialmente la candidatura per la città di Bari , in assenza del Sindaco Dalfino...Che gioia,  ad Atene anche grazie a lui ( ed anche a Tonino Matarrese e Mario Pescante) arrivammo primi.
L'ho rivisto a Roma nel corso degli anni molte volte nel suo studio. Alcuni mesi fa ebbi modo di parlargli al telefono e lamentai che nel suo libro(storia della sua vita) aveva dimenticato la figura e l'aiuto avuto da Oberdan Laforgia.
Sfarfugliò qualcosa forse per giustificare e nascondere la sua vecchia povertà. Non sapevo della sua malattia. Ciao vecchio amico, continua a correre!”

Mimmo Magistro
Stella d’oro al Merito Sportivo CONI e componente il Comitato Promotore dei Giochi del Mediterraneo Bari ‘97