\\ Home Page : Articolo : Stampa
REGIONALI: MAGISTRO (PSDI), VENDOLA, UNA CALAMITA’ PER LA PUGLIA
di Ufficio Stampa (del 02/01/2010 alle 19:02:39, in Ufficio Stampa, linkato 879 volte)

Bari, 1 gennaio 2010 - “Il Governatore uscente della Regione Puglia, Vendola, cerca di far passare l’idea che la sua e’ stata la migliore amministrazione nella storia dell’Ente. Tutti sanno, invece, che in Puglia mai il livello di discrezionalita’ dell’azione amministrativa ha toccato livelli cosi’ alti”. Lo ha dichiarato il Segretario Nazionale PSDI, Mimmo Magistro.

“Non c’e’ traccia di scelte che non siano collegate all’individuazione preventiva delle lobby di cui abbonda la sinistra, mimetizzate tra associazioni culturali e sociali. Sin dalle primarie del 2005, come ha ricordato Francesco Boccia, Vendola ha giocato sulle divisioni. Ha strappato la candidatura per pochi voti solo perche’ in alcuni comuni del foggiano gli elettori della vecchia Margherita non trovarono serio che gli unici seggi elettorali fossero individuati nelle sezioni di Rifondazione Comunista e si rifiutarono di recarsi ai seggi.

“Ha ragione Vendola - spiega Magistro - quando afferma che si e’ sottratto alla logica dei partiti che pure, come il PSDI, lo avevano lealmente sostenuto, quasi che i 12.000 cittadini del PSDI che lo avevano votato avessero meno diritti di vedersi rappresentati rispetto a quelli della sua ‘corte’.

“Vendola passera’ alla storia per aver ’sfasciato’ il centrosinistra: anziche’ le intese politiche ha cercato l’accordo sottobanco con i singoli consiglieri sulla base degli interessi personali, del piccolo favore, non di quelli politici e della collettivita’”, ha concluso Magistro.

fonte AGI Agenzia Italia