\\ Home Page : Articolo : Stampa
INTERROGAZIONE TPL ED AREE DI SOSTA AL COMUNE DI TRANICOMUNE
di Ufficio Stampa (del 25/07/2008 alle 13:13:27, in politica, linkato 1077 volte)

Al Sig. SINDACO Comune di Trani

Per il tramite del Presidente del C.C.

Al Dirigente IV^ Ripartizione

E p.c. Ai Consiglieri Comunali

Oggetto: Interrogazione, ai sensi dell’art.29 del Regolamento del C. C., su piano sosta e T.P.L. Egregio sig. Sindaco, premesso: - Che le vie di Trani sono afflitte dal traffico automobilistico e dalla notevole carenza di aree di sosta; - Che l’apertura dei sottovia ferroviari, realizzati dalla Ferrovie Italiane, hanno certamente attenuato il traffico in ingresso ed uscita dalla città; - Che, invece, la scelta di istituire il senso unico sul lungomare C. Colombo, con una pista ciclabile che impegna molta parte della carreggiata, ha da una parte incrementato notevolmente il traffico su Via Malcangi e, dall’altra, ridotto le aree di sosta del lungomare producendo, di fatto, ulteriore traffico per la ricerca del parcheggio; - Che la possibilità di andare al mare con la bicicletta è poco praticabile, vista l’assenza totale di aree attrezzate per la loro sosta in sicurezza ed, a causa del dislivello, l’impossibilità di portarsele sulla costa. Inoltre, il nuovo lido Marechiaro, pur disponendo di una comoda discesa, non prevede e concede la possibilità di parcheggiare in sicurezza la bicicletta. Rammento che, anche grazie al contributo concesso nell’ambito del piano di attuazione della Provincia di Bari tra le iniziative del Piano Regionale per la Tutela dell’Ambiente, si spera che a breve circoleranno altre mille biciclette; - Che non sono, altresì, previste aree di sosta riservate a ciclomotori. Questi, insieme alle biciclette, contribuiscono tanto ad allentare la morsa del traffico; - Che un’altra conseguenza del senso unico è stata la soppressione del percorso sul lungomare del trasporto pubblico locale (la nostra affettuosa circolare). Anche questa circostanza contribuisce all’aumento del traffico, perché costretti ad utilizzare mezzi privati;

Atteso che anche quest’anno, seppur in ritardo, si sta provvedendo ad attrezzare delle aree di sosta a nord ed a sud della città, istituendo un servizio navetta da e per il centro a servizio di coloro che usufruiscono dei parcheggi, ed anche a seguito delle rassicurazioni fatte dal Presidente dell’Amet,

si interroga codesta amministrazione,

per chiedere se non ritenga di dover prevedere che le navette, raggiungendo il lido Matinelle e transitando finalmente per tutto il lungomare, possano essere a disposizione di tutti gli utenti che vogliano usufruirne, inclusi i residenti; se non ritenga di: dover ripristinare, in ogni caso, il percorso sul lungomare anche per le altre linee della “circolare”, consentendo a tutti i cittadini tranesi, compresi i residenti della zona Nord, Sant’Angelo e quartiere Stadio, di potersi recare al mare, ed anche al nuovo lido, senza utilizzare mezzi privati; consentire la discesa delle biciclette nel lido pubblico Marechiaro. prevedere apposite aree attrezzate per la sosta delle biciclette.

Trani, 25 luglio 2008. Domenico De Laurentis - Consigliere Comunale