\\ Home Page : Articolo : Stampa
Dunque il Sindaco c!!!
di Ufficio Stampa (del 08/04/2008 alle 17:47:48, in Articoli Magistro, linkato 696 volte)

Da mesi nella città non si parlava d’altro. Dov’è il Sindaco? Si è dimesso ancora, si è trasferito, si sta preparando per la prossima maratona? Beninteso non si parla dell’uomo, ma del Sindaco. Possibile che non vede il degrado della città, dei servizi pubblici, delle strade, del traffico, non si preoccupa delle disfunzioni amministrative e via dicendo? Per la verità, a qualcuno era parso di vederlo sul palco, durante l’ultimo comizio del PDL, pare non in compagnia dell’ex DG. Ed allora, quando non te l’aspetti, al momento giusto, ovvero a qualche giorno dalle elezioni politiche, ri-eccolo comparire, in mondo visione, si fa per dire, sui due canali televisivi barlettani, ormai noti per le mille repliche trasmesse delle inaugurazioni effettuate dal collega Sindaco di Bisceglie. Tra le tante difficoltà, dovute all’audio molto disturbato, abbiamo ascoltato religiosamente il solito verbo, coniugato al futuro. Oggetto: conferenza stampa del Sindaco di Trani. Nella prima parte “Contratto di Quartiere 2”. Sono passati ormai 4 anni da quando, in Consiglio Comunale, l’abbiamo approvato quasi all’unanimità, pur con tanti dubbi e perplessità sul procedimento dell’appalto, effettuato celermente, e non consentendo la partecipazione delle cooperative, con il risultato che hanno partecipato solo 4 imprese, chiaramente tutte vincitrici. Era il 2004 e da allora puntualmente abbiamo assistito a tante conferenze stampa ma, dell’inizio dei lavori, ancora nulla. I cittadini aspettano con ansia, anche se solo pochi, forse i più fortunati, i più raccomandati, una parte, forse di una parte, potrà accedere all’acquisto. Le imprese sono private e decidono autonomamente, dicono. È evidente che di fronte a tante aspettative non vi era momento migliore che ri-annunciarlo a pochi giorni dal voto, con il solo sistema da televendita, affiancato da fidati cortigiani. Nella seconda parte, seguendo diligentemente gli appunti annotati su più fogli, ha elencato tutte le opere, le inaugurazioni, le risoluzioni dei problemi che si accinge a fare, non appena sarà approvato il prossimo Bilancio di previsione (entro il 31 maggio), fortunatamente prorogato già due volte. Siamo alle solite. La politica degli annunci, delle promesse e delle inaugurazioni, da rinnovare ogni anno, alla prima pietra, alla seconda, con le riprese trasmesse in replica per mesi. Ed allora riecco spuntare il Pug, il Teatro, il sottopassaggio della stazione, i parcheggi, i loculi al cimitero e finanche il sovra passaggio pedonale di Via Andria, forse, (sono anni che ne sentiamo parlare), e poi ancora la soluzione alle buche. Infatti sono passati sei mesi, credo, dall’annuncio con un’altra conferenza stampa della soluzione del problema buche stradali, ma, le buche, pardon le voragini, sono sempre lì, sempre di più e sempre più grosse. Sui debiti? Il solito. Gli hanno fatti gli altri e fino a poco tempo fa nessuno li aveva riferito della loro esistenza. Evidentemente durante i consigli comunali degli anni passati era sempre distratto, quando si parlava di debiti. Sull’addizionale IRPEF, sembra che resterà per i prossimi anni come garanzia. Poi però non diteci che la colpa per le tasse è del Commissario. Ed ancora, se non abbiamo compreso male, si prevede la vendita di altri immobili. Nulla su quanto fatto, anzi non fatto, nel primo anno della sua seconda legislatura. Come se fosse appena sceso dalla luna. Ci auguriamo, almeno, che le spese per la trasmissione delle, chi sa quante, repliche non siano a carico delle modeste casse comunali. Che dite, si potrebbe utilizzare il regolamento sulle sponsorizzazioni?

Mimmo De Laurentis - Consigliere Comunale di Trani