\\ Home Page : Articolo : Stampa
PSDI: MAGISTRO E CARTA SCRIVONO AL QUIRINALE. NO ALLO SCIOGLIMENTO DELLE CAMERE SENZA LEGGE ELETTORALE O REFERENDUM
di Ufficio Stampa (del 28/01/2008 alle 09:53:47, in Ufficio Stampa, linkato 1390 volte)
Anche i socialdemocratici italiani, presenti in Parlamento con l’On. Giorgio Carta, hanno voluto far conoscere il proprio pensiero al Capo dello Stato circa la crisi politico istituzionale conseguente alle dimissioni dell’On. Prodi. Nella nota trasmessa congiuntamente dal Segretario Nazionale Mimmo Magistro e dall’On. Giorgio Carta, i socialdemocratici affermano: “Il PSDI, sino all’ultimo, con il voto di fiducia alla Camera dei Deputati, del proprio rappresentante, On. Giorgio Carta, ha lealmente sostenuto il Governo Prodi. Prendiamo atto con rammarico della volontà del Senato. Riteniamo, però, sia un errore andare subito al voto senza una nuova legge elettorale che, per i socialdemocratici, deve essere proporzionale e di tipo tedesco onde agevolare le aggregazioni. Occorre, comunque, garantire almeno lo svolgimento dei referendum per dare la parola direttamente ai cittadini qualora le forze politiche non siano in grado, con ampia maggioranza, di trovare un’intesa su una legge elettorale che sia garante dei principi costituzionali di rappresentanza. Saremo, comunque, attenti all’evoluzione della crisi politico-istituzionale e valuteremo le future proposte in campo, con particolare attenzione ai programmi, considerato della particolare congiuntura nazionale e preoccupati del periodo di recessione internazionale. Confidiamo nella saggezza del Presidente della Repubblica per una rapida conclusione della crisi in modo che non si creino dei vuoti di potere e il popolo italiano possa riacquistare fiducia nelle istituzioni.”