\\ Home Page : Articolo : Stampa
Lettera aperta al Direttore di "Libero"
di Ufficio Stampa (del 22/08/2007 alle 12:05:03, in Lettere Aperte, linkato 1119 volte)

In qualità di Segretario Nazionale del PSDI – Partito Socialista Democratico Italiano, ai sensi dell’art. 8 della Legge 47/1948, La invito a voler pubblicare - “non oltre due giorni” dalla presente richiesta, “in testa di pagina” e “nella stessa pagina del giornale che ha riportato la notizia cui si riferisce”, nonché “con le medesime caratteristiche tipografiche” - la seguente dichiarazione volta a rettificare quanto da Codesto quotidiano erroneamente affermato nell’articolo pubblicato sull’edizione di “Libero” del 18 agosto u.s., a pag. 7, intitolato “Anche i Socialdemocratici nella CdL – Il Cavaliere punta all’ala destra del Psdi per ricostruire il Pentapartito nel Polo”: “Il PSDI - Partito Socialista Democratico Italiano (titolare esclusivo del logo storico con il sole nascente), non ha aderito ad alcuna formazione politica di centrodestra.

Il PSDI non si è mai estinto e, quindi, non ha alcun “erede” o “successore”, se non se stesso ed attualmente conta in Italia, oltre ad un deputato (il sottoscritto On. Giorgio Carta), consiglieri regionali, provinciali e comunali. Lo scrivente, eletto nella lista dell’Ulivo, di recente ha aderito al Gruppo Misto. Non esiste, inoltre, alcuna “ala destra del Psdi”, né la possibilità che venga da chicchessia utilizzato il nome, l’acronimo e/o il simbolo del Psdi o altro contrassegno che possa ingenerare confusione. Le ipotizzate adesioni di personaggi, anche illustri, che in passato hanno ricoperto cariche nel Partito, non impegnano in alcun modo il Psdi.

On. Giorgio Carta – Segretario Nazionale del PSDI.