\\ Home Page : Articolo : Stampa
CARTA LASCIA IL GRUPPO DELL'ULIVO
di Ufficio Stampa (del 02/08/2007 alle 17:56:00, in Lettere Aperte, linkato 1289 volte)

Il compagno Giorgio Carta, in coerenzacon la sua proposta  approvata dalla Direzione Nazionale, ha lasciato il Gruppo parlamentare dell'Ulivo e si è iscritto al Gruppo Misto. L'annuncio è stato dato in apertura di seduta dalla Prsidenza della Camera. In precedenza l'On. Carta aveva trasmesso al Capo Gruppo dell'Ulivo, Dario Franceschini, l'allegata nota:

Preg.mo On. Dario Franceschini

Capo Gruppo Ulivo

Camera dei Deputati

 

Cortese Presidente,

il giorno della Tua elezione a capogruppo ho preso la parola dichiarando la mia adesione al gruppo dell’ Ulivo e non a quello misto in coerenza con l’ accordo politico tra PSDI ed i partiti che diedero vita alla lista dell’ Ulivo. Condizionavo questa mia scelta alla possibilità di avere una agibilità all’interno del Parlamento per dare voce alle istanze del mio Partito. La richiesta fu a parole condivisa, rimandando ad incontri successivi la definizione del problema.

Non voglio qui soffermarmi sugli inutili incontri avuti con Te e la Vicecapogruppo.

Devo solo constatare che, giorno dopo giorno, sono stato messo in condizioni di sentirmi sempre più un corpo estraneo il cui compito era solo quello di pigiare bottoni sotto le imperative direttive dei vari Nerone o Tigellino di turno. Nessuna possibilità di incidere sui processi decisionali di qualsiasi tipo, nessun luogo dove portare le istanze che mi venivano sollecitate dal partito. Ho spesso votato, per senso di responsabilità, provvedimenti sui quali nutrivo notevoli perplessità ed ho utilizzato, in alcune circostanze, l’astensione come unico strumento per certificare l’esistenza politica del PSDI in Parlamento. Ero convinto che il gruppo unico, che nasceva come primo atto di un processo di aggregazione politica, non contraddicesse nei fatti il dichiarato rispetto di tutte le Storie e sensibilità. Con rammarico devo prendere atto di essermi sbagliato. E poiché sono fermamente convinto che non si può stare in Paradiso a dispetto dei Santi, senza polemiche, tolgo il disturbo.

Nel breve periodo di vita che avrà questo Parlamento eserciterò le mie funzioni di eletto nel centrosinistra come componente del gruppo misto.

 Il rispetto che devo a me stesso ed al Partito che rappresento non mi consentono di indugiare oltre restando in una condizione di totale isolamento politico Cordialità.

Giorgio Carta

 PS: Ho inviato al Presidente della Camera la comunicazione di voler far parte del gruppo misto.