\\ Home Page : Articolo : Stampa
Valutiamo insieme il risultato "amministrative maggio 2007"
di Ufficio Stampa (del 11/06/2007 alle 09:58:35, in Lettere Aperte, linkato 703 volte)

I giorni impegnati negli estenuanti incontri con i cittadini hanno messo in evidenza il loro disagio e il loro malumore nei confronti del governo che è distante dai problemi della quotidianità e non riescono a capire perchè i rappresentanti del centro sinistra persistono nella loro litigiosità, ambiguità e coercizione invece di risolvere tutti i problemi che sono propri del loro DNA. Il conflitto di interessi,la riforma elettorale per correggere la PORCATA,la riduzione dei privilegi,la sospensione cautelativa dalle liste elettorali degli indagati,la cancellazione dalle istituzioni dei pluricondannati,la mancanza di autorità nel fare capire ai cittadini che oltre ai diritti esistono i doveri,la totale incapacità di informazione sulla loro appartenenza alla Comunità Europea e sulla necessità che il suo parlamento sia costituito da un governo forte che abbia pieni poteri nel campo degli esteri,della difesa e possa mettere d'accordo tutti i paesi componenti sulla"piaga dell'immigrazione",che toglierebbe il "deterrente" ai partiti e movimenti populisti "che cavalcando i leggittimi sentimenti di paura riescono ad ottenere risultati elettorali "bulgari". La lettura dei risultati del NORD ci notiziano della disaffezione dell'elettorato del centro sinistra che ha voluto penalizzare il Partito Democratico che assomiglia ad una somma algebrica fra i due più "numerosi" piuttosto che "un corpo federato" con il rispetto delle disuguaglianze ideologiche. Non ha stravinto il centro destra ha demeritato il centro sinistra, punito da un gravissimo astensionismo! Un esempio macroscopico di grande miopia è rappresentato dai risultati del vicentino! A Vicenza il governo ha sbagliato,deliberatamente e con sorda caparbietà, non ascoltando le giuste lamentele della popolazione, avallando le decisioni della Cdl, responsabile insieme alla lega nord (sindaco e provincia) ed è stato punito con l'astensionismo di un cittadino su tre,decretando la vittoria bulgara di chi in effetti doveva essere punito. A mio modesto parere non esiste un problema nord, ma la mancanza di credibilità di chi dovrebbe difendere gli interessi della media e bassa borghesia. La vittoria del centro destra è stata "sentenziata" dagli operai, dai pensionati, dai piccoli imprenditori onesti e laboriosi. I soloni della politica Schifani,Cicchitto,Bondi,Formigoni,Fini, Maroni,Calderoli,La Russa con il GRANDE ANFITRIONE possono cantare vittoria grazie all'ingenuità e litigiosità del centro sinistra. Il governo adesso,più che mai,ha l'OBBLIGO di fare autocritica, rinserrare le fila,chiedere la responsabilizzazioe di tutti i suoi componenti ed il dovere di rispondere con PROVVEDIMENTI urgenti alle manchevolezze emerse dal disagio e amarezza della gente. Se ciò non dovesse avvenire e dovesse continuare la "testarda volontà" di occuparsi UNICAMENTE del (già abortito) PD a detrimento dei desiderata dei suoi elettori, ci ritroveremmo con un nuovo governo di centro destra che tanti danni ha provocato nei GANGLI NEVRALGICI della politica nazionale,europea ed internazionale. Noi siamo un piccolo partito con GRANDISSIMI IDEALI e dobbiamo continuare a VIVERE con onestà,lealtà e lungimiranza,e rioccupare quel ruolo che ci compete nel vasto scenario europeo che a breve si realizzerà. Cari compagni l'attuale situazione politica ingarbugliata ci deve spronare per intraprendere la giusta via per una vera grande rinascita.

Ciro Tinè

Segretario Provinciale di Treviso