\\ Home Page : Articolo : Stampa
SOSPESA L'ELEZIONE DI D'ANDRIA: RIPRISTINATA LA VECCHIA DIREZIONE
di Ufficio Stampa (del 17/04/2007 alle 12:22:36, in Ufficio Stampa, linkato 977 volte)

Il Tribunale di Roma ha posto nel nulla l’elezione di Renato D’Andria a Segretario Nazionale del PSDI.
In accoglimento del ricorso cautelare presentato dal Vice Segretario Nazionale, Mimmo Magistro e dal Segretario Giovanile del Lazio Diego Stanzione, assistiti dallo Studio Legale Carta di Roma, il Tribunale ha reputato illegittimi, privandoli di ogni efficacia, tutti i provvedimenti adottati dal sedicente Segretario del Partito D’Andria a far data dal dicembre dello scorso anno a tutt’oggi.
Sono state travolte, tra le altre, le delibere adottate dalla Direzione Nazionale del 14 dicembre 2006 e dal XXVII° Congresso Nazionale del 26-27-28 gennaio 2007, nonché tutte le sanzioni di sospensione ed espulsione comminate dallo stesso D’Andria nei confronti di gran parte dei membri della Direzione Nazionale.
In relazione a quanto sopra, e sussistendo le dimissioni immediate ed irrevocabili da Segretario dell’ On. Giorgio Carta, i Vice Segretari Nazionali, Giovanni Grieco e Mimmo Magistro gestiranno il PSDI, unitamente alla Direzione sino al prossimo Congresso Nazionale.
Il compagno Peppino Abbati informa di non aver mai presentato alcun ricorso contro il Dott. D'Andria e che per tanto tutte le notizie, circolate  su presunti provvedimenti del Tribunale a favore di quest' ultimo sono assolutamente false e prive di ogni fondamento.

Clicca qui per scaricare il documento in copia del Tribunale di Roma.